Tankard (Gerre)
In vista dell'uscita del nuovo "R.I.B." siamo stati raggiunti telefonicamente dal simpaticissimo Gerre per parlare di musica e non solo (a tal proposito mi preme sottolineare come l'intervista sia stata registrata all'inizio dei mondiali di calcio). Buona lettura 
Articolo a cura di Marco Ferrari - Pubblicata in data: 01/08/14
Ciao Marco, sono Gerre, buonasera come stai? ( in italiano, ndm)
 
Ciao Gerre, benissimo grazie! È un piacere risentirti. Permetti subito di farti i complimenti per “R.I.B.” veramente un buon lavoro... vario e genuino.
 
Grazie, è sempre un piacere sentirsi dire queste cose.
 
Penso che il punto di forza del disco sia nella sua varietà: si passa dal thrash metal più classico fino al doom metal più pesante, il tutto ovviamente condito da passaggi di incredibile violenza. Da dove è nata questa scelta?
 
Quando  abbiamo iniziato a scrivere i brani non abbiamo pensato troppo… ci siamo messi a lavorare assieme e a discutere su quale direzione avremmo voluto intraprendere ed eravamo tutti d’accordo di andare verso il lato più oscuro della nostra musica, ma per questo non avevamo pianificato di inserire dei passaggi doom, semplicemente poi nello sviluppo delle canzoni alcuni passaggi lenti ci stavano bene, cercando comunque di produrre un disco che suonasse Tankard al 100%.
 
E devo dire che ci siete riusciti. In tal senso penso che la titletrack sia l’esempio perfetto di questo mix di generi musicali diversi: ha un inizio doom per poi esplodere in una violenza impressionante. Come è nata questa canzone?
 
Direi in maniera molto semplice, l’abbiamo scritta assieme alle altre, ma poi ci è sembrato il brano più rappresentativo del disco, da usare anche come singolo e per un videoclip. A proposito di video ti anticipo che a breve uscirà anche il video di “Fooled By Your Guts”  che sono sicuro piacerà molto!
 
Ovviamente nel disco, come da vostra tradizione, ci sono alcuni brani particolarmente divertenti come “Breakfast For Champions”. Ci puoi raccontare di cosa parla?
 
Beh in generale noi cerchiamo sempre di fare un mix equilibrato tra canzoni serie e canzoni più divertenti e spensierate…. E non capisco perché alla gente piacciono sempre di più quelle alcoliche (risata generale, ndm). Ovviamente “Breakfast For Champions”  fa parte di questa seconda categoria e parla di quelle giornate in cui inizi a bere e vai avanti fino alla mattina successiva… cosa che ogni tanto accade (risata generale, ndm). 
 
Un altro brano che è molto piaciuto è “The Party Ain't Over 'Til We Say So”, un brano che si può magari considerare molto semplice, ma di sicuro impatto in sede live. Quanto vi approcciate a scrivere un brano pensate anche alla sua resa dal vivo? 
 
No se devo essere sincero no. Devo dire che però si sente che è una canzone scritta da un chitarrista, con un sentore quasi punk. Però tutti quelli che l’hanno ascoltata mi hanno fatto la tua stessa considerazione, ovvero che sembra un brano scritto per essere suonato in sede live. Beh non ci resta che provare e vedere cosa succede!
 
 
tankard2014_02
 
Ora mi sposterei su domande di carattere più generale. Negli anni siete riusciti a diventare sinonimo di qualità e divertimento, dove trovate l’ispirazione per restare una delle migliori thrash metal band in circolazione?
 
La cosa principale del far parte dei Tankard è il divertirsi facendo musica, e continuiamo a divertirci un sacco, tutto qui, non ci sono grandi segreti da svelare.
 
Penso che il thrash metal stia vivendo un ottimo periodo con grandi concerti, ottime band e dischi di valore. Cps’ha in più il thrash rispetto ad altri generi metal?
 
Secondo  me il vero fattore che ha dato sempre una marcia in più al thrash metal è l’energia che trasmette soprattutto dal vivo! Quando sei su di un palco trasmetti tantissima energia ai fan, e a loro volta i fan la trasmettono a te e questo è fantastico. Questo legame è molto profondo e importante e penso che sia tornato ad essere fortissimo negli ultimi 10/15 anni dopo che il thrash metal ha rischiato di scomparire negli anni ’90. Ma questa crisi ha fatto si che il legame tra band e fan diventasse ancora più forte e che il thrash metal potesse tornare molto popolare ed è il motivo per cui non morirà mai.
 
Ora andrei un po’ sul personale… io ormai sono alla soglia dei quarant’anni e devo dire che inizio a far fatica a riprendermi dopo serate particolarmente alcoliche… Voi come fate ad essere sempre così energici e positivi e pronti a divertirvi?
 
Beh non posso che condividere quello che hai detto.. io ho 47 anni e devo ammettere che dopo un party ormai impiego due giorni a recuperare (risata generale, ndm). Però come fai a non divertirti soprattutto dopo un concerto quando hai in corpo tutta quella energia? Quindi la cosa più naturale è far festa con i fan!
 
Parlando di concerti  e party, avete programmato qualche data di supporto a “R.I.B.”?
 
Purtroppo non possiamo programmare un tour completo perché ogni membro della band ha un lavoro e risulta difficile poter prendere e andar via tutti assieme per 3 o 4 settimane. Ovviamente però sfruttiamo tutto il tempo libero che abbiamo per suonare dal vivo. Questa estate faremo alcune date negli States e alcuni festival Europei in Croazia e Germania. Poi  faremo molti show nei week end ma, ad oggi, non so dirti quando torneremo in Italia, ma sicuramente torneremo… dovete avere solo un po’ di pazienza. Anche perché in Italia ci siamo sempre divertiti tantissimo come in occasione del Rock Hard Festival in compagnia dei nostri amici Sodom.
 
tankard2014_01
 
A proposito di Sodom, ho un aneddoto, magari stupido, ma che penso descriva perfettamente la passione che hanno le thrash metal band tedesche. Lo scorso anno a Wacken avevo la tenda nel campeggio VIP e dopo qualche ora mi accorgo di avere come vicino di tenda Tom Angelripper… persona simpaticissima e disponibilissima che si è goduto l’intero festival come un fan qualunque… l’ho trovata una cosa eccezionale.
 
Beh Tom è una persona stupenda con cui ci siamo sempre divertiti molto e condividiamo, oltre alla passione, la necessità di stare a stretto contatto con i fan che sia via email, con i social network, oppure davanti ad una bella birra… è semplicemente la nostra attitudine… quindi preparati a bere una birra con noi appena veniamo in Italia!
 
Certo, molto volentieri! Ora ho un ultima domanda che, ovviamente è la più importante! Stasera inizia il Mondiale in Brasile con l’esordio dei padroni di casa! Hai già messo in fresco la birra per le partite della Germania?
 
No non ancora… o meglio… ho della birra in fresco, ma la Germania gioca tra tre giorni e sicuramente nel frattempo finirà (risata generale, ndm)!
 
Purtroppo il nostro tempo è finito, non mi resta che ringraziarti e ricordarti che vi aspettiamo in Italia!
 
Ciao Marco, è stato un piacere e non vi preoccupate: presto ci berremo una birra in compagnia tua e di tutti i fan italiani!







LiveReport
Loud And Proud Fest - Paderno Dugnano (MI) 09/11/19

LiveReport
Opeth - In Cauda Venenum Tour - Milano 09/11/19

LiveReport
Jethro Tull - 50 Anniversary Tour - Roma 07/11/19

Speciale
Quiet Riot - Hollywood Cowboys

Speciale
Foals - Everything Not Saved Will Be Lost Part 2

Intervista
Blind Guardian Twilight Orchestra: André Olbrich