Creye (Creye)
Come Napoli sta ai cantanti neomelodici, così la Svezia sta al Melodic Rock. Una nuova freschissima uscita Frontiers racconta tutta la voglia che questi giovani scandinavi hanno di fare del sano rock'n'roll. I Creye ci hanno spiegato chiaramente chi sono e quanto potenziale abbiano.
Articolo a cura di Marilena Ferranti - Pubblicata in data: 07/10/18
---FOR ENGLISH SCROLL DOWN---
 
 
Ciao ragazzi e benvenuti su SpazioRock.it!
Iniziamo da un paio d'anni fa: il vostro singolo intitolato "Never Too Late" è stato pubblicato nel 2016. Che cosa ricordate della sensazione di leggere i primi commenti alla vostra musica?
 

Prima di tutto di esserci sentiti estremamente nervosi. E' stato molto personale di esporsi. Non solo per il contenuto della canzone e dei testi. Sembrava che tutto nella nostra vita dipendesse da come sarebbe stato percepito il primo assaggio della band. Dopo l'uscita del teaser di 15 secondi abbiamo ricevuto la prima proposta di un' etichetta interessata alla band, io ho iniziato a rendermi conto che potevo fare qualcosa di grande. Quando l'intera canzone è stata finalmente pubblicata per intero abbiamo iniziato a ricevere tutte le sorprendenti risposte di critici e fan. E' stato semplicemente strabiliante. Meglio di quanto avrei mai potuto immaginare.

 

Cosa ti ha fatto sentire veramente bene di ciò che vi è stato detto in positivo e in negativo?

 

Devo dire che mi sono quasi sentito a mio agio nel leggere ciò che la gente ha avuto da dire al riguardo. Non posso dire di ricordare di aver letto qualcosa di brutto per essere onesto. L'unica cosa che lentamente mi è venuta in mente dopo un po' è stata: "e adesso come diavolo dovrei fare a ripetere questo copione di nuovo? Come potrò scrivere un'altra canzone che soddisfi le aspettative della gente? E ancora più importante. Questo corrisponderà alle mie aspettative?"

 

Avete pubblicato l'EP intitolato "Straight To The Top", inclusa la title track, "No Easy Way Out" (cover di Robert Tepper dalla colonna sonora a "Rocky IV"), una canzone super potente che incoraggia le persone a non darsi mai per vinte. Qual è il messaggio che sperate di trasmettere con le vostre canzoni?

 

Direi che il nostro messaggio è molto simile a quello per quanto riguarda l'intero album. Non rinunciare mai a qualcosa in cui credi. Anche se è dura, devi andare avanti.

 

Siete entrati ai Peakroom Studios alla fine del 2017 con il produttore Erik Wiss per registrare il vostro album di debutto e oggi assistiamo al debutto ufficiale via Frontiers Music. Qual è la parte di tutto ciò di cui siete più orgogliosi?

 

Completare l'intero album senza farne scemare la qualità è la cosa di cui sono più orgoglioso. Siamo molto contenti di come è andata a finire.

 

Essere una giovane band che cerca di sfondare può essere difficile di questi tempi. Cosa pensi che abbiano i Creye che possa farli volare "Straight To The Top" proprio come dice il titolo di una vostra canzone?

 

Domanda molto difficile questa. Abbiamo molti sostenitori e persone al di fuori della band che credono davvero in noi. Questo è probabilmente il nostro punto di forza più grande. Ma siamo anche molto uniti come band e lavoriamo sempre e costantemente per alzare il livello e stabilire nuovi obiettivi.

 

ar_creye_23_sept42 

L'artwork di questo album è davvero sorprendente. C'è questo giovane che si appoggia a una macchina, parcheggiata fuori dai confini di una città futuristica. Tiene in mano un cellulare. Dicci di più su questa immagine.

 

Essendo una persona con una grande passione per il cinema, volevo davvero quella sensazione. Volevamo anche un'immagine che facesse credere alla gente che tutto sia possibile. Il ragazzo sulla foto sono io e il cellulare rappresenta un elemento di una certa importanza che si ripresenta nelle storie raccontate in questo disco. Non in un modo che tu, in quanto ascoltatore, noterai o capirai mai esplicitamente. Volevamo anche qualcosa che si collegasse all'opera d'arte realizzata per "Straight to the top II". Quasi come un'altra scena o un altro film della stessa serie.

 

Se dovessi descrivere la tua band come una città, quale sceglieresti e perché?

 

La prima cosa che mi viene in mente è Los Angeles, quindi ti dirò questa. Ha una certa atmosfera. Ho sempre immaginato che la storia dell'album potesse essere raccontata meglio se si fosse svolta in quella città.

 

Parlaci della venue dei tuoi sogni e dello spettacolo dal vivo più emozionante che avete vissuto.

 

La venue dei sogni potrebbe essere il Madison Square Garden. In questo momento abbiamo fatto solo uno spettacolo al Melodic Rock Fest Scandinavia qui a Malmö ed è stato davvero emozionante visto che era il nostro debutto sul palco. Pubblico incredibile e un festival fantastico per non dire altro!

 

Siete tutti piuttosto giovani. Cosa ne pensi di questa particolare "era del rock'n'roll" in cui viviamo?

 

In realtà mi piacciono anche i tipi di rock più moderni, quindi in realtà molte delle nuove band che stanno riempiendo la scena di oggi. E penso anche che il "rock'n'roll" come genere sia più forte di quanto sia stato per molto tempo.

 

Se dovessi decidere un "titolo da sogno" per la recensione del tuo album di debutto, cosa ti piacerebbe leggere?

 

Se mi è concesso di sognare con un po' di umorismo, allora forse "Creye rilascia il miglior album di tutti i tempi. Punto!" (Ride, ndr.). Nah, ma siamo felici finché le persone apprezzano l'album, tutto qui.

 

 
---ENGLISH VERSION---
 
 
 
Hi and welcome to SpazioRock.it! Let's start from a couple of years ago... Your single entitled ‘Never Too Late' was released in 2016. What do you remember about the feeling of reading the first comments to your music?
 
I first of all remember being extremely nervous releasing it. It felt very personal in a lot of ways. Not only the content of the song and the lyrics. It felt like everything in my life was depending on how the first taste of the band would be received. After the 15 seconds long teaser was released and we already had our first label interested in the band I started to realize that I might be on to something here. When the whole song was finally released and we started to receive all the amazing response from critics and fans. The response was just mind-blowing. Better than I ever could have dreamed.
 
What made you feel really good and what made you feel kind of bad about them?
 
I have to say that I almost only felt great about reading what people had to say about it. I can't say that I remember reading something bad to be honest. The only thing that slowly started to occur to me after a while was how in the hell am I supposed to do this again? How am I gonna be able to write another song that matches peoples expectations. And more importantly. That matches my own expectations.
 
You released the EP entitled 'Straight To The Top', including the title track, ‘No Easy Way Out' (Robert Tepper cover from the soundtrack to ‘Rocky IV'), which is a super powerful song and it encourages people to never give up. Which is the message you hope to deliver with your songs?
 
I would say that our message is very similar to that throughout the whole album. Never give up on something you believe in. Even if it's though, then you have to keep on going.
 
You entered Peakroom studios in late 2017 with producer Erik Wiss to record your debut album and here we are witnessing the official debut via Frontiers Music. Which is the part of it all that you're most proud of?
 
Completing the whole album without letting our quality slip one inch is the thing that I'm most proud of. We're very pleased with the way that this turned out.
 

Being a young band trying to break through can be tough these days. What do you think Creye has that can make yourself fly "Straight To The Top" just like one of your track's titles says?

 

Very hard question. We have lots of supporters and people outside the band that really believes in us. That's probably the biggest one. But we are also very tight together within the band and are always and constantly working on raising the bar and setting new goals for the band.

 

The artwork of this album is really amazing. There is this young man leaning on a car, parked outside the borders of a futuristic city. He holds a cell phone in his hand. Tell us more about this image.
 
Me being a person with an eye for the cinematic I really wanted that feeling to it. We also wanted a picture that makes you believe that anything's possible. The guy in the picture is actually me and the cellphone creates a bit of character to the picture and it also has some importance in the stories told on this album. Not in a way that you as a listener will ever know or notice. We also wanted something that felt connected to the artwork that was done for "Straight To The Top". Almost like another scene or another movie in the same series.
 

If you were to describe your band as a city, which one would you pick and why?

The first thing that comes to mind is Los Angeles so I'm gonna say that. It just has a certain vibe to it. I always visioned that the story of the album could be told best if it took place in that city.
 
Tell us about you dream venue and the most exciting live show you have performed...
 
Dream venue might be like Madison Square Garden. Right now we've only done one show at Melodic Rock Fest Scandinavia here in Malmö and that was really exciting since it was our debut on stage. Amazing crowd and a fantastic festival to say the least!
 

You are all pretty young. What do you think about this particular "rock'n'roll era" we're living in?

 

I actually do like the more modernized types of rock as well so I actually enjoy many of the new bands that are hitting the scene today. And I also think "rock´n´roll" as genre is stronger than it's been for a long time.

 

If you were to decide a "dream title" for the review of your upcoming debut album what would you like to read?

 

If I'm allowed to dream with a bit of humor then maybe, "Creye releases the best album of all times. Period!" (Laugh, Ed.). Nah, but we're happy as long as people enjoy the album.
 
Thank you for your time!
 
Thank you! 

 




Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Via Roma"

Speciale
Lacuna Coil (Diego DD Cavallotti)

Speciale
Imagine: un tributo all'amore di John Lennon per Yoko Ono e per la musica

Intervista
Slash Feat. Myles Kennedy And The Conspirators: Myles Kennedy

LiveReport
Europe - Walk The Earth World Tour 2018 - Bologna 02/10/18

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Alien Shivers"