Blues Pills (Elin Larsson)
Giovani e promettenti - gli svedesi-franco-americani Blues Pills si sono distinti sin da subito per esser stati influenzati dalla musica degli Anni '70. Un po' bizzarro per una band così giovane, non è vero? E ora, hanno un disco in uscita ("Blues Pills") per il prossimo Luglio - e SpazioRock.it non poteva avere un'occasione migliore per parlare con la frontwoman della band, Elin Larsson!
Articolo a cura di Alessandra Leoni - Pubblicata in data: 03/07/14
Elin Larsson ha una voce limpida e chiara - mi saluta con un "Ciao! Come stai?" al telefono, dopodiché, l'intervista con i Blues Pills può iniziare.
 

Si può ben dire che questa band sia fresca di formazione - "Ci siamo formati nel 2011" ha detto Elin - e ciò che è interessante, è che i membri della band non vengono tutti dallo stesso paese: "Veniamo dalla Svezia, Francia e Stati Uniti!". Come hanno fatto a incontrarsi? "Mi sono recata in California per una vacanza e ho incontrato Zack (Anderson, il bassista) e Cory (Berry, il batterista), che è il mio fratellastro. Abbiamo iniziato a uscire tutti insieme e ci siamo scambiati le canzoni che abbiamo scritto. Abbiamo cominciato a collaborare assieme, così Cory ha aggiunto le parti di batteria e tutti e tre abbiamo iniziato a registrare canzoni. Non avevamo ancora Dorian, ai tempi. Ma... È cominciato tutto con due demo caricate su YouTube. Abbiamo fatto un tour in Spagna e Portogallo e dopo questo tour, abbiamo iniziato a cercare il quarto membro della band. Dorian voleva suonare con noi... Avevamo un buon legame... E... Le cose hanno continuato ad accadere!" ha spiegato ridendo.

 

bluespills_intervista_2014_01I Blues Pills hanno un disco in uscita il prossimo Luglio, ed ecco cosa ci ha detto Elin riguardo la scrittura e la registrazione: "Per questo disco, abbiamo lavorato come una band vera. A essere onesti, alcune canzoni sono state scritte un bel po' di tempo fa, ma gli altri membri ci hanno aggiunto dei piccoli tocchi finali qua e là. Per esempio, gli assoli di Dorian. Poi, alcune canzoni sono state scritte assieme a Zack, che mi ha aiutato con alcuni testi. Abbiamo registrato l'album in Lussemburgo con Don Alsterberg, che era tecnico del suono e anche produttore, perché nessuno di noi ha avuto esperienze del genere, come lavorare in uno studio con un produttore. Lì, abbiamo lavorato sulla struttura delle canzoni, e abbiamo imparato molto, lavorando con Don. Durante le registrazioni, abbiamo usato suoni analogici!".

 

È piuttosto interessante che i Blues Pills siano stati influenzati dal rock Anni '70 - è un po' insolito per una band così giovane - "Beh, ma è perché quella era la musica che ascoltavamo mentre stavamo crescendo. Abbiamo iniziato a scrivere canzoni vicine a quel genere musicale in maniera naturale - amiamo i Led Zeppelin e Jimi Hendrix". Il background musicale di Elin è piuttosto unico, per la sua età: "Le mie influenze principali sono Aretha Franklin e Joe Cocker, sono stati i primi artisti che io abbia mai sentito - cercavo di cantare come loro! Oh, e adoro Etta James! All'asilo, avevo dei corsi di musica, avevo qualcosa come 5 anni. E mio papà aveva un'enorme collezione di CD, con ogni genere musicale. Ho avuto il mio primo ruolo solista in un musical a scuola a 9 anni. A 14, ho iniziato a prendere lezioni da un vocal-coach, ma comunque avevo sempre ruoli a scuola. Quando ne avevo 18, mi sono iscritta a una scuola di musica, una specie di liceo-università, e cantavo in una band locale della mia città".

 

La band - i cui membri si sono tutti stabiliti in Svezia - ha ottenuto parecchi risultati, per essere una formazione giovane, ma i ragazzi rimangono con i piedi per terra: "Siamo molto grati per quello che ci sta accadendo - siamo grati di avere un grande team al lavoro con noi - l'etichetta, il nostro manager - senza di loro, niente sarebbe stato possibile" commenta Elin, riconoscente.

 

bluespills_intervista_2014_03
 

"Saremo a Roma per il Totem Psych Fest a Luglio, poi suoneremo in alcuni festival estivi - e poi, abbiamo fissato un tour, quest'autunno, in Europa con una band chiamata The Vintage Caravan". Fan italiani! Segnatevi questa data sul vostro calendario: il 25 Luglio, i Blues Pills saranno a Roma per la prima volta: non ve li volete perdere, vero?




Speciale
Metallica: 35 anni in tour

Speciale
PREMIERE: guarda il nuovo video dei the Cyborgs

Speciale
PREMIERE: guarda "Flesh Tight", il nuovo video dei Triggerfinger

Speciale
Chris Cornell: "I'm gonna break my rusty cage"

Speciale
Libri: Confessioni di un Eretico - Tra sacro e profano nei Behemoth e oltre

Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei Final Cut