Alestorm (Gareth "Gaz" Murdock e Pete Alcorn)
Nello splendido scenario del Graspop Metal Meeting abbiamo avuto l’opportunità di intervistare gli Alestorm. Tra aneddotti live e birre siamo andati anche alla scoperta del nuovo album “Sunset on the Golden Age”. Buona lettura.
Articolo a cura di Marco Ferrari - Pubblicata in data: 08/08/14

Ciao ragazzi e benvenuti su Spaziorock.


Gareth: grazie a te. E scusaci se siamo un po’ provati, ma stamattina ci siamo alzati presto per suonare alle 11 sul main stage, quindi siamo già stanchi e ubriachi (l’intervista è stata fatta alle 16, ndm).


Figurati, capisco benissimo. Questa è la difficoltà di fare interviste durante i festival, ma anche il bello…. la quantità di birra ingerita è una variabile importante.


Gareth: Beh per noi è un po’ una costante (risata generale, ndm)


Allora prima di perdere del tutto il controllo vorrei subito farvi una domanda inerente al vostro imminente album, “Sunset on the Golden Age” che uscirà ne primi giorni di agosto. Cosa ci potete raccontare?


Pete: Non so perché ma oggi ci chiedono tutti del disco…


Gareth: Beh sai com’è…. Allora … esce nella prima settimana di agosto ed è figo (risata generale, ndm). Stamattina abbiamo già suonato dal vivo un nuovo brano, “Drink” di cui uscirà anche il videoclip e direi che è piaciuto molto alla gente.


Pete: Alla gente piace bere e quindi è normale che piaccia una canzone che si intitola “Drink”.


Ma come nasce una canzone degli Alestorm?


Pete: la maggior parte delle canzoni viene scritta da Chris (Bowes, ndm), ma devo dire che rispetto ai primi dischi il contributo della band sta aumentando ed è un bene perché abbiamo gusti diversi e ascoltiamo generi

anche molto diversi tra loro e questo può far crescere anche la nostra musica.


Gareth: nel nuovo disco abbiamo scritto un po’ tutti e poi abbiamo messo assieme le idee, è anche un bel modo per esprimere noi stessi.


Pete: se prendi ad esempio la titletrack è un bel esempio di canzone nata da idee diverse… e infatti è un po’ folle.



alestorm2014_01


Voi siete una band molto giovane, ma siete riusciti a guadagnarvi un affetto da parte del pubblico incredibile. Lo scorso anno ero a Wacken, quest’anno sono qui al GMM e ovunque si trovano ragazzi con la vostra maglietta, la vostra toppa sul giubbotto o che, in tenda, ascoltano la vostra musica. Qual è il segreto di questo succeso?


Pete:  non lo so, ma hai ragione.


Gareth: non saprei proprio. Quando abbiamo iniziato non avevamo grandi aspettative se non divertirci e bere birra, ma poi tutto è diventato sempre più grande. Oggi ad esempio è stato incredibile suonare sul main stage del Graspop Metal Meeting!


Pete: Siamo venuti qui 4 volte come fan e oggi essere là sopra è stata una cosa incredibile.


Gareth: il concerto è stato fantastico e c’era un sacco di gente anche se inizialmente pensavamo che sarebbero rimasti tutti in tenda a dormire. E’ il bello dell’heavy metal… bevi 10/15 birre ma il giorno dopo ti alzi all’alba per vedere i concerti.


Vi ho visto già molte volte dal vivo, sia in festival enormi che in locali più piccoli, ma qual è la dimensione live che preferite?


Gareth: Sono entrambe bellissime situazioni ma diverse. Oggi ad esempio è stato fantastico, il più grande pubblico di fronte al quale abbiamo mai suonato. Quindi non saprei scegliere… l’importante è che ci sia sempre gente simpatica con la quale bere.


alestorm2014


A proposito di live quando vi rivedremo in Italia?


Gareth: a settembre suoneremo mi pare vicino a Brescia!


Pete: Non vediamo l’ora anche perché voi italiani siete completamente pazzi ai concerti. L’ultima volta eravamo in un piccolo club pienissimo di fan e durante il concerto sono cadute le transenne che proteggevano il palco a causa del mosh pit. Abbiamo dovuto interrompere il concerto per qualche minuto ma è stato fantastico.


Purtroppo temo che il nostro tempo stia per finire…..


Gareth: no non ti preoccupare, l’intervista finisce quando finiamo la birra (nel frattempo erano state ordinate delle birre che hanno accompagnato la nostra intervista, ndm).


Ok… allora sfrutto questo momento per chiedervi di lasciare un messaggio ai vostri fan italiani!


Gareth: Certo! Ragazzi ascoltate il nostro nuovo disco e poi ci vediamo in autunno per una serata di musica e birra.


Pete: Cheers!






Terminata l’intervista ufficiale siamo rimasti in compagnia degli Alestorm ancora per qualche minuto…. Con in sottofondo una partita dei mondiali di calcio… (l’Italia era stata eliminata da pochi giorni)...


Gareth: beh visto che sei italiano, cosa ne pensi dei mondiali?


Mondiali?


Gareth: si i mondiali di calcio… guarda la tv…


Ah i mondiali in Brasile… ma.. sai che a noi italiani non interessa molto il calcio… soprattutto quando perdiamo (risata generale, ndm).


Gareth: Beh non che a noi sia andata meglio… va beh dai beviamoci su!




Speciale
Layne Staley Italian Tribute 2017

Speciale
40 anni di Punk

Speciale
Time Machine V: The Doors

Intervista
Green Day's American Idiot: Roberta, Marco, Orazio

Speciale
PREMIERE: guarda il nuovo video dei Satan Takes A Holiday

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta in streaming il disco dei Thebuckle