Hurtsmile (Gary Cherone)

SpazioRock ha intervistato per voi Gary Cherone per parlare della nuova band formata assieme al fratello Mark, gli Hurtsmile, e molto altro ancora. Il cantante degli Extreme ed ex Van Halen ha risposto alle nostre domande sul gruppo, sull'album d'esordio e su altre tematiche, come ad esempio il suo pensiero sulla sua patria, gli Stati Uniti. Buona lettura!

Articolo a cura di Daniele Carlucci - Pubblicata in data: 21/01/11

Ciao e benvenuto su SpazioRock! Come stai?

Grazie, sto bene... sono molto entusiasta della nuova musica.

Come sono nati gli Hurtsmile?

Io e mio fratello abbiamo formato gli Hurtsmile nel 2007, abbiamo messo su internet alcune demo mentre aspettavo che gli Extreme ritornassero insieme. Con gli Extreme abbiamo fatto un disco nel 2008 e abbiamo fatto un tour mondiale, poi Nuno (Bettencourt ndr.) ha avuto l'opportunità di andare in tour con Rihanna, così ho deciso di riprendere da dove avevo lasciato con gli Hurtsmile... ed eccoci qua.

Parlando del vostro album, devo ammettere che la mia opinione è cambiata dopo diversi ascolti. All'inizio non ne ero entusiasta, ma poco a poco l'ho apprezzato sempre di più. Forse questo è dovuto al fatto che "Hurtsmile" non è un album facile da apprezzare al primo ascolto, perchè è difficle cogliere tutte le sue sfumature. Cosa ne pensi?

Beh, grazie. Penso sia giusto dire che forse è necessario ascoltarlo più di una volta. Il CD all'inizio ti colpisce con alcuni brani hard rock, ma poi prende altre direzioni. Io sono cresciuto ascoltando dischi come questo e mi piace provare a crearne.

Mi potresti spiegare il significato del titolo dell'album, della sua cover e del nome della band?

Il nome "Hurtsmile" è una sorta di storiella che riguarda me e i miei fratelli... crescendo, sia che litigavamo tra di noi o praticavamo degli sport all'aperto, se uno di noi cadeva e si faceva male, cercavamo di nascondere il dolore con un sorriso patetico. Non pensavo che un giorno avrei chiamato il mio gruppo Hurtsmile... il logo era da un po' di tempo nella mia mente, pensavo che l'interno di un tira-pugni assomigliasse sempre ad un sorriso.

Che mi dici dei testi dell'album?

Lascio questa domanda a coloro che li leggeranno.

Nell'album c'è molto funk e questo ricorda gli Extreme; inoltre ci sono molte altre influenze come ad esempio il grunge, il country e addirittura il prog. Personalmente credo ci possa essere un collegamento con "Waiting For The Punchline" degli Extreme. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo, tutto quanto sopra menzionato è nell'album e inoltre... ci saranno sempre delle somiglianze con gli Extreme per ovvie ragioni, una potrebbe essere la mia voce, ma penso che la band abbia un sound unico... anche se penso ci sia una connessione per quanto riguarda i testi a "Waiting For The Punchline".

 

hurstsmile_break2_garycherone 

Sono rimasto colpito non solo dalle capacità tecniche di Mark, ma anche dalla sua versatilità: è sorprendente vedere come può passare facilmente da un genere all'altro, da uno stile all'altro...

Mark è uno straordinario musicista, molto versatile... ha quel talento di arrivare con del nuovo materiale che si adatta perfettamente alle sensazioni che suscita la canzone; è pure un gran compositore, non ha bisogno di me.

"Hurtsmile" avrà un seguito? State scrivendo già del nuovo materiale?

Sì e sì. "Hurtsmile" non è un episodio isolato. Stiamo già lavorando a del nuovo materiale durante le prove e pensiamo di pubblicare di più sulla rete nei prossimi mesi.

Avete già programmato un tour mondiale o aspettate i risultati dell'album? Ti piacerebbe venire in Italia in tour?

Certamente, ci piacerebbe suonare ovunque, ma temo sia difficile, stiamo parlando di Europa e Giappone. Vedremo, forse potremmo essere fortunati e fare da supporto a band più famose... inizieremo negli Stati Uniti e continueremo da lì.

Non pensi che band come gli Hurtsmile siano un po' penalizzate dalla politica dell'industria discografica, sempre più orientata a musica facile e dai guadagni garantiti al 100%? Mi piacerebbe sapere la tua opinione riguardo a questo e anche sui talent-show come "American Idol".

Beh, io sono stato molto fortunato ad aver avuto successo con un'etichetta discografica importante, ma quei giorni sono finiti... ma non vedo male la situazione odierna... internet è stato un grande livellatore, ha dato a tutti l'opportunità di diffondere la loro musica e questa è una buona cosa... quanto ad "American Idol", è un talent-show che fa soldi per i suoi sponsor, hey ha scoperto Carrie Underwood.

E' la prima volta che i fratelli Cherone lavorano assieme? Ci avete messo tanti anni per decidere di formare una band, come mai?

No, Mark ha suonato la chitarra nel CD "Tribe Of Judah", ma è stato tanto tempo fa. E' da un po' che voglio fare un disco con Mark, era probabilmente nella programmazione.

Vorrei sapere qualcosa sugli Extreme, come sta la band? State lavorando ad un nuovo album?

Gli Extreme godono di ottima salute. Nuno è in tour, ma stiamo entrambi scrivendo, stiamo programmando di registrare nuova musica e saremmo anche disponibili a fare un tour se arrivasse la giusta proposta.

 

hurstsmile_break1_garycherone
 

Hai qualche rimpianto? Ti piacerebbe cambiare qualcosa, dopo una carriera così importante?

L'unico mio rimpianto è che avrei desiderato godermi di più il momento agli inizi della mia carriera. Nuno ed io pensavamo sempre alla cosa successiva piuttosto che a quanto stava succedendo al momento... se solo l'avessi saputo prima...

Che ne pensi degli Stati Uniti di oggi? Cosa non ti piace e cosa non sopporti di questo Paese?


Adoro il mio Paese ed è stata una benedizione per me essere nato qui... la terra della libertà, la patria dei coraggiosi... la mia preoccupazione è che il governo si sta allargando troppo e questo può solo significare che l'individuo viene meno considerato.

Ok Gary, è tutto. Grazie per la tua disponibilità, ora se vuoi puoi lasciare un messaggio ai nostri lettori. Grazie!

A tutti i fan che mi hanno sostenuto in tutti questi anni, grazie! Spero che ascolterete attentamente la nuova musica e che vi piaccia, ciao!




LiveReport
Tenacious D: Post-Apocalypto Tour 2020 - Milano 19/02/20

Recensione
Tame Impala - The Slow Rush

Intervista
Dropkick Murphys: Matt Kelly

Intervista
Sabaton: Hannes Van Dahl

LiveReport
Slipknot e Behemoth: così parlò la maschera, il racconto del concerto di Milano - Assago (MI) 11/02/20

Recensione
Green Day - Father Of All...