Zombie Motors Wrecking Yard (Ran)
Il loro album d'esordio è appena uscito e gli Zombie Motors Wrecking Yard sono pronti a conquistare tutti con il loro rock n' roll supersonico. Ne abbiamo parlato con il cantante Ran, che ci ha anche anticipato alcune cose sul futuro della band.
Articolo a cura di Mattia Schiavone - Pubblicata in data: 14/03/17

Ciao, benvenuto su SpazioRock! Il vostro album di debutto "Supersonic Rock n Roll" è uscito da poco, alcuni anni dopo le vostre demo. Questa volta avete dovuto affrontare una sfida più complicata. Come ti sei sentito quando avete iniziato a lavorare e a registrare le nuove canzoni?

 

Ciao, come va? Sì, è passato un po' di tempo. Non è stato per colpa nostra, ma ci sono sempre degli imprevisti. È stato difficile continuare ad essere motivati e non perdere di vista l'obiettivo. Ma quando il lavoro completo è stato inviato alla Napalm mi sono sentito alla grande. Ci siamo quasi ammazzati a vicenda per fare questo album.

 

Anche se questo è il vostro primo album ha già un suono personale che è un mix di diversi elementi come stoner, blues ed effetti SciFi. Come siete riusciti a mettere insieme tutte queste influenze?

 

Vorrei poter dire che era tutto pianificato dall'inizio, ma in realtà parte tutto dai riff. Se abbiamo un riff che ci sembra buono ci costruiamo attorno una canzone. Marc e Daz trovano i riff e noi ci suoniamo sopra, ne discutiamo. A volte amiamo il pezzo fin da subito, altre volte discutiamo abbastanza e alla fine o abbiamo un gran bel pezzo o la cestiniamo. Ci piace molta musica diversa, quindi ci muoviamo molto. Credo che siamo abbastanza legati al passato, ma in realtà anche questo potrebbe cambiare, chi può dirlo? Non vogliamo assomigliare a nessuno, ma siamo felici di lasciar vedere le influenze. Qualcuno apprezzerà, qualcuno penserà che siamo degli scansafatiche. Proprio come accade nella vita di tutti i giorni.

 

Ascoltando il vostro album sembra quasi di guidare attraverso delle lande desolate. L'ispirazione per qualche canzone è arrivata mentre eravate alla guida sulle highways australiane?

 

Beh, guidiamo chopper e abbiamo vecchie auto. A me piace gareggiare, Daz ha fatto drag racing, ci piacciono queste cose. Potrebbe sembrare un clichè, ma a noi piace davvero sta roba, quindi se anche fosse non ce ne frega nulla. Le highways australiane possono essere lunghe e noiose, quindi credo che a tutti piaccia far finta di essere in una scena di "Madam" o "Vivere In Fuga" [ride]. Mi piace correre in auto per lunghi tratti, mentre sei al volante è fantastico pensare e sognare. Come descrizione della band abbiamo creato un'immagine del genere, prende spunto dalla realtà ma sotto acidi.

 

zmw
 

 Una canzone che mi ha sorpreso molto è "Roll n Burn". È un pezzo blues sporco e selvaggio e anche se è diversa dal resto dell'album credo che sia una delle tracce migliori. Come è nato questo brano?

 

"Roll n Burn" è stata scritta da Marc. Marc e Daz di solito scrivono qualche riff dopo aver fumato, ma in questo caso Marc ha scritto tutta la prima strofa e quindi aveva la canzone già quasi fatta. Ci piace lo "slide n blues", quindi è normale che nel disco ci fosse almeno una canzone così. Nel prossimo ce ne saranno sicuramente di più. Comunque non ci mettiamo mai a scrivere una canzone particolare, se abbiamo un riff suoniamo e vediamo cosa ne viene fuori.

 

Le vostre canzoni sono anche ispirate a film come Mad Max, Planet Terror o altri film a tema zombie e post-apocalittico. Che relazione avete con il cinema?

 

Ho lavorato nel cinema. Fin da piccolo andavo sempre sui set, poi ho iniziato a lavorare sul sound design e sulle colonne sonore, oltre ad editare film e programmi tv. Ho vinto anche un premio come miglior editor al San Francisco Film Festival con il film "Razor Eaters". Dovevo anche lavorare agli effetti sonori di "Saw" quando stavano facendo dei promo per vendere il film, ma non ho accettato perché ero troppo occupato. [ride NdR] Amo il cinema, quindi anche se le canzoni non sono direttamente collegate ad un film nello specifico, ci sono ispirazioni da diversi film. Ad esempio "Love For Speed" ha alcune citazioni da "Madam", ma parla anche dell'amore per la velocità e della droga. I testi delle canzoni sono semplici così riesco a ricordarli facilmente e in modo da essere cantati anche da ubriachi.

 

Anche i vostri video sono ispirati a quei film. Come ci lavorate?

 

Molto semplicemente, li filmiamo con una GoPro e una Canon 7D mezzo distrutta, poi li monto, aggiungiamo qualche parte di vecchi film e mandiamo tutto alla Napalm. Facciamo tutto molto semplicemente, meno facciamo piani meglio viene il tutto, se facciamo grandi piani alla fine viene fuori poco. Sarebbe bello avere grandi budget, cineprese professionali e altro, ma non abbiamo accesso a queste cose, quindi li giriamo con strumenti semplici, proprio come per la musica. Le prime demo le abbiamo registrate con un microfono, un kit elettrico e un 8-track.

 

"Supersonic Rock n Roll" rappresenta molto bene lo spirito selvaggio del rock n' roll. Cosa pensi dello stato della musica rock in questi anni?

 

Penso che non ci troviamo bene con quello che c'è ora in giro. Parlando personalmente la roba nuova che si sente non mi fa impazzire, è difficile che qualcosa di nuovo mi esalti. Sono aperto e mi piace farmi stupire, ma non succede quasi mai. Qui in Australia il gioco d'azzardo nei pub ha distrutto la musica live. Gli scommettitori sono praticamente violentati da questi stronzi avari, qui ormai trovi solo economici bistrot all you can eat con slot machine e il gioco continua a crescere. Sembra di vivere un film di zombie, è davvero una cosa terribile. Ma a chi comanda va bene così, quindi noi gli andiamo dietro ciecamente. Alla fine c'è poca gente che combatte per il rock n' roll e per il divertirsi e lo fa senza avere un importante margine di guadagno. Il Cherry Bar resiste, e anche lo Yah Yahs, il Bendigo Hotel... Questi nello stato Victoria. Per quanto riguarda le band, gli Airbourne and i Mammoth Mammoth continuano a portare la bandiera del rock australiano, ma la cosa divertente è che hanno più successo all'estero che in Australia. Poi ci sono vecchie band come AC/DC, Rose Tattoo, Screaming Jets e altre band degli anni '70-'80 che vanno ancora alla grande. Ma forse tutto questo ai bambini oggi non piace.

 

Che piani avete riguardo il tour e gli show? Siete pronti a portare il nuovo album sul palco?

 

In Australia è difficile riuscire a fare qualche show se sei australiano [ride NdR]. Siamo pronti, ma i nostri obiettivi sono USA e Europa. Stiamo cercando organizzatori e promoter, quindi se qualcuno che leggerà questa intervista ed è interessato, può contattarci.

 

Quando inizierete a scrivere di nuovo? Avete già idee per il prossimo album? Durante i tour siete in grado di scrivere?

 

Stiamo già scrivendo il nuovo album, a breve registreremo qualche demo con il nostro unico microfono e il kit elettrico [ride NdR]. Non ci fermiamo mai, scriviamo sempre. Per ora i nuovi pezzi sono più pesanti, con più groove e slide. Ma questo potrebbe cambiare.

 

Questa era l'ultima domanda, grazie mille per il tuo tempo. Ora se vuoi puoi lasciare un messaggio ai nostri lettori.

 

È fantastico vedere che c'è qualcuno che sostiene quello che facciamo, lo apprezziamo molto. Lo facciamo per divertirci, non state a pensate troppo a quello che diciamo, si fa per dire e lo facciamo perché ci piace. Il resto è roba in più. Grazie ancora per il supporto.

 

--- ENG ---

 

Hello and welcome to SpazioRock! Your debut album "Supersonic Rock n Roll" is out now, some years after your demo. This time you had to face a pretty new and challenging work. How did you feel when you started working and collecting the songs of this record?

 

Cheers, how's things. Yeah was a gap of time, was not all by choice, but shit happens. Was a huge challenge keeping motivation and the eye on the prize. Felt great when the masters were sent to Napalm... We nearly killed each other making the album.

 

Even if it's your first album, it has a personal sound that is composed by a mix of different elements, like stoner, blues and SciFi effects. How did you approach the songwriting process? How did you manage to mix all these various influences?

 

I wish I could say it was fully planned out, but it's just riffs. We build a song around a cool riff... Well, a riff we think is cool. Marc and Daz will have a few riffs they have come up with and we jam on it, I mumble and fall over, sometimes we love it, other times we argue. At the end, we either have a killer track, or bin it. We like different music, so that means we kinda move about. I think we are a bit stuck in the past, style wise, but who's to say that won't change, consciously this is not preconceived. We didn't set out to sound like anyone else, but are happy to let influence shine through. Some will dig it, some will think we are wankers. Just like normal everyday life really.

 

Listening to your album, it feels like you're driving through the wastelands. Did the inspiration for some songs came while you were driving on the Australian highways?

 

Well, we ride old choppers and own old cars and I race cars, Daz has done some drag racing, we are just into that stuff. We have had the word cliche thrown at us, but it's what we are into, it's not set up, so if we are cliche, we don't really give a fuck. Aussie whys can be long, boring, straight. I think we all like to pretend it's a scene from "Madam" or "Running on empty", or maybe "Stone", haha. I do long trips to race, driving is a great time to think or ideas, dream a bit. We kinda made this image, with our descriptions of the band and in press, based on reality but dipped in acid.

 

The song that surprised me the most is "Roll n Burn". It is a raw and dirty blues track and I think that, even if it's a little bit different from the other songs, it's an highlight of the album. Could you tell us the genesis of this song?

 

"Roll n Burn" was a track Marc wrote, Marc and Dazz get stoned and write songs, usually just a riff or two. But in this case Marc had first verse written and basic song. We all love slide n blues, so it was natural that at least one track like that made it on the album, expect more on the next one. We don't set out to write a particular song, we have a riff, we jam, something happens or we turf it. It's simple.

 

I noticed that your songs are also inspired by movies like Mad Max, Planet Terror and other post apocalyptic and zombie movies. What is your relationship with cinema?

 

I have worked in film, from a young age I started going on film and tv sets, later I moved into sound design and soundtracks and also edited film and TV, even winning best editor award in San Francisco Film Festival for a film "Razor Eaters". I was even meant to do sound for the film "Saw" when they were making a promo to try and sell the film, but I said i was too busy, haha. I love films, so while the songs generally don't have a direct connection to any particular film, they do have inspiration from them. "Love for Speed" does have some "Madam" quotes in it, but also it's about love for going fast or snorting speed and doing drugs. The songs lyrically are simple so I remember them and so you can sing along when drunk.

 

zombiemotors550_01

 

 

Your videos are inspired to this kind of movies, too. How do you work on your music videoclips?

 

So far very simply, we film them with a GoPro and a beat up 7D, I cut them in final cut, splice some old film footage in and send them to Napalm. We keep them simple, the less planning the better, the more we plan, the less we do. It would be great to have a big budget, and professional camera, people etc, but we don't have access to that, so much like our music we keep things simple, and just do it. The demos we did ages back we had one mic, used electric kit and a 8 track.

 

"Supersonic Rock n Roll" represents very well the wild rock'n'roll spirit. What do you think about the state of rock music nowadays?

 

I think we are out of touch with what it is now. I can only speak for myself, most new stuff, just doesn't grab me, it's rare I'm like "fuck yes!" I'm open to being blown away, but it rarely happens. Over here in Australia, gambling in pubs has fucked the live scene. Greedy cunts just rape punters, cheap all you can eat kinda bistros with pokey machines and a playground thrive here. It's like being in a zombie film, fucking terrible state of affair. But hey, the man is winning, we just follow blindly. In saying that small pockets fight for rock n roll, and good times, without a profit margin being as important. Cherry Bar keeps going, Yah Yahs, Bendigo Hotel, Tote... that's in Vic anyway. Airbourne and Mammoth Mammoth keep the aussie rock thing going, but funnily enough, are more successful outside of Australia. Old bands like AC/DC, Rose Tattoo, Screaming Jets, and other 70s-80s rock bands still do ok. Maybe the kids today just are not into it here?

 

What are your future plans as far as tours and shows are concerned? Are you ready to bring "Supersonic Rock n Roll" on stage?

 

It's super hard to get shows in Australia, if you are from Australia, haha. We are ready, but our aim is USA and Europe, we are looking for booking agent and promoters, so if anyone reading this thinks we can do something let us know.

 

When do you think you'll begin again to write music? Do you already have any new ideas? Can you create new music while touring?

 

We are actually into writing the next album already, and about to demo a few tracks, with our one mic and electric drum kit, haha. We don't stop, always writing new material, new tracks are heavier, groovier and more slide so far. That could change.

 

That was the last question, thank you very much for your time. Now if you want you can leave a message for our readers.

 

Just that we love that some of you dig what we do, appreciate the support. This is all about having some fun, don't read too much into what we say, it's tongue in cheek and we do it cause we enjoy it. Everything else is just a bonus. Thanks again for the love.

 




Speciale
Libri: David Bowie - La Storia del Rock

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "I See The Monsters"

Speciale
Chester Bennington: "Erase all the pain till it's gone"

Speciale
Rockin’1000 Summer Camp

Speciale
Blind Guardian: Hansi Kürsch; André Olbrich

Intervista
Next To None: Max Portnoy; Mike Portnoy