Rockin'1000 (Gabriele Andreucci)
Un evento unico nel suo genere, che ha fatto puntare sull'Italia i riflettori dell'intero mondo del rock: ci facciamo raccontare il Rockin'1000 da uno dei mille rockers che hanno compiuto l'impresa, e che hanno convinto Dave Grohl a visitare Cesena.
Articolo a cura di Gaetano Loffredo - Pubblicata in data: 06/08/15

Ciao Gabriele, benvenuto su SpazioRock.it. Quando e perchè hai deciso di partecipare a questa iniziativa?

 

Un mio amico batterista pubblicó su Facebook il link del sito del Rockin'1000 e quando lessi "Foo Fighters" mi incuriosii subito. Non appena ho capito di cosa si trattava non ho aspettato un secondo per fare l'iscrizione e mandare un mio video, così ho aspettato che gli organizzatori mi comunicassero l'esito della valutazione. Ho scelto di partecipare a questa iniziativa in primis perchè amo la musica, e l'idea di suonare con altri 999 musicisti (anche se ero titubante riguardo il risultato date le enormi difficoltà che avremmo incontrato) mi ha allettato parecchio, e secondo perchè ammiro persone come gli organizzatori di questo evento che tentano di realizzare l'impossibile, si sono messi in gioco per prendere un sogno e trasformarlo in realtà, e dato che per arrivare a questo ci sarebbe voluto l'aiuto di 1000 musicisti, ero elettrizzato all'idea di poter essere uno di quelli. Non mi sarei mai immaginato di arrivare a tutto questo, sono rimasto senza parole!

 

La tua prima reazione dopo aver visto il video? Ti aspettavi un successo così clamoroso dell'iniziativa? Dicono che lo si percepiva già nell'aria il giorno delle registrazioni...

 

Mi aspettavo qualcosa di grandioso, ma non qualcosa di così straordinario. Non appena uscì il video mi sono riunito con il resto della mia band (anche loro presenti al Rockin'1000) per vederlo tutti insieme, e non appena è stato premuto il tasto invio mi è venuta la pelle d'oca, non tanto per il fatto di essermi visto nelle riprese, ma per aver visto tutto quello spettacolo da un'altra prospettiva, da quella di colui che da lontano ci ascolta e ci osserva. Brividi, e ad essere sincero, è scesa anche qualche lacrima.

 

andreucciitw02La telecamera ti inquadra spesso, diciamo che sicuramente sei uno dei protagonisti del video se non il protagonista assoluto a mio parere: sarà grazie alla cresta, al tuo spirito Rock... sono dell'idea che hai un atteggiamento incredibilmente positivo. Sembri l'uomo più felice del mondo, è così?

 

Preferisco che le persone non pensino a me come un protagonista. È vero che vengo inquadrato spesso e il mio modo di esprimere quello che provo ha attirato l'attenzione, ma quello spettacolo, quell'evento che rimarrá nella storia della musica, è merito di tutte quelle persone che lo hanno reso tale. L'ideatore, gli organizzatori, i tecnici, i musicisti, siamo tutti i protagonisti principali di questo film, un film che ha fatto il giro del mondo, ha raggiunto un numero inverosimile di visualizzazioni in pochissimo tempo e sarà un punto di riferimento per altre iniziative e per altre persone. Se sembro l'uomo più felice del mondo? Le parole non spiegano come mi sento, la felicità è un'emozione ormai superata, è un qualcosa di molto più forte, un qualcosa che mi sto portando ancora dietro, non è facile da spiegare, ma è come se tutti noi fossimo ancora là, con la testa, con il cuore. Nonostante fossimo tutti degli estranei questa esperienza ci ha legati in modo particolare, ci stiamo organizzando per rivederci, per suonare, per mantenere viva questa grande emozione, perchè sentirete parlare ancora di quello che è accaduto, e magari chi lo sa, i mille torneranno a stupirvi ancora di più!

 

Tra i commenti più diffusi, ho letto che bisognerebbe dare spazio non solo ai Foo Fighters ma agli stessi gruppi dei musicisti che hanno partecipato al Rockin1000. E sono qui anche per questo: presentami la tua band!

 

Il progetto che ha già in programma l'uscita del primo disco si chiama Ovovov + Johnny, siamo una band della Versilia che ripropone nelle sue canzoni uno stile Punk che nasce da un insieme di influenze, tra cui Ramones, Green Day, Blink-182, Sum 41 e molto altro. Il nostro punto forte sono i testi, che hanno lo scopo preciso di aprire la mente di colui che ci ascolta e farlo ragionare sulle tematiche che oggi vengono più affrontate, e con la spinta giusta della sezione ritmica l'impatto ha un esito positivo. L'altra band, i Millennium Bug, il cui nome è un riferimento agli inizi degli anni 2000, nasce come tributo alla musica Rock di quegli anni, per ripercorrere insieme al pubblico quelle cazoni che ci hanno fatto da colonna sonora nel periodo dell'adolescenza. Dopo l'esperienza del Rockin'1000 la band ha deciso di iniziare a scrivere pezzi propri, e adesso stiamo lavorando a del materiale che presto speriamo di potervi far sentire!!

 

andreucciitw01Molto bene, aspettiamo il vostro lavoro qui in redazione. Ti va di lasciare un messaggio a tutti quei 20 milioni di fan che vi hanno visto sorridere e suonare per la passione che ci accomuna in tanti qui in Italia?

 

Non bisogna mai smettere di credere nei propri sogni, soprattutto quelli che sembrano impossibili. Rockin'1000 è la prova che l'impossibile puó diventare possibile se si tieni duro fino alla fine, non importa quanto tempo ci voglia per arrivare al nostro obiettivo, l'importante è la costanza che mettiamo in quello che amiamo, e i risultati arriveranno sicuramente. Spero che questo possa essere un esempio da seguire, un punto di riferimento, per tutti coloro che come Fabio e il suo team sono dei sognatori, perchè quello che avete visto puó essere considerato un miracolo, ma in realtá è il risultato tanto sacrificio e tanta passione che hanno portato ad uno dei grandi successi che l'uomo abbia mai fatto. Inoltre vorrei anche aggiungere un pensiero indirizzato ai mille e al Team di Rockin'1000 : vi ringrazio con tutto il cuore per essere stati là insieme a me quel giorno, una data che ho inciso sul mio cuore, un evento di cui sono fiero, perchè abbiamo dimostrato al mondo intero che l'unione fa la forza, nessuno era più bravo o meno bravo, non eravamo lì a giudicare l'altro, no, eravamo là a fare musica tutti insieme, contemporaneamente, con i sorrisi stampati sul viso, felici ed emozionati per quello che stava accandendo, e grazie alla nostra passione, posso dire che il 26 luglio 2015 la musica ha vinto. "That day a Thousand learned to fly" .

 

E se Dave Grohl ti chiedesse di suonare la batteria su Learn To Fly durante il concerto di Cesena?

 

Potrei morire poco prima di salire sul palco! Scherzi a parte, ne sarei ONORATO e farei del mio meglio per non deluderlo!




Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Irene"

Intervista
Rainbow: Ronnie Romero

Recensione
Linkin Park - One More Light Live

Recensione
Bruce Springsteen - The River

Speciale
Rock in Roma 2018

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Universi Alternativi"