Night Demon (Jarvis Leatherby)

Passione, sincerità, fratellanza: parole che sembrano appartenere a un'epoca lontana, in cui l'attitudine, quella autentica del rock n'roll, bastava a dare linfa vitale a tutta quanta la scena. Se oggi riscopriamo la magia di quegli anni è proprio grazie a band come i Night Demon. Il combo americano miete consensi  non solo per i suoi richiami all'heavy metal più genuino: i loro dischi, così come i loro live acts, trasudano sincerità come poche cose al giorno d'oggi. Curioso poi, come la loro storia si incroci con quella di una band di culto del panorama epic metal come i Cirith Ungol. Approfittando del tour europeo di spalla agli Accept, abbiamo incontrato il leader Jarvis Leatherby nei camerini del Live Club e abbiamo avuto la conferma di quanta genuinità e vita vissuta scorrano nelle vene di questi ragazzi. Gli ingredienti ci sono tutti: i vinili, la chiesa, l'emarginazione, i sogni di un giovane amante dell'heavy metal. Una storia tutta da raccontare e che speriamo sia ancora lontana dalla parola fine. 

Articolo a cura di Luca Ciuti - Pubblicata in data: 24/03/18
---ENGLISH VERSION BELOW---
 
 
Questa non è la prima volta che suonate in Italia...
 
No, durante i nostri primi tour abbiamo suonato a Brescia, Milano, e un altro posto di cui non ricordo il nome. E' passato un po' di tempo, sarà stato il 2014-15 (neanche tanto alla fine, ndr)... è buffo perché ad esempio, hai presente com'è la scena metal in Germania, no? Bene, durante il nostro primo tour non siamo riusciti a prendere neanche una data da quelle parti, ma in compenso abbiamo girato la Spagna per due settimane, suonando soltanto in piccole città... è assurdo perché ok, amiamo il Keep It True Festival e tutte quelle situazioni, ma ci piacerebbe comunque tornare di nuovo qui. Il nostro primo tour europeo è durato tre settimane, adesso tre mesi...

Voi venite dall'altra parte del mondo, California per la precisione. Qual è in generale il riscontro del pubblico? Trovate differenze fra un paese e l'altro?

Guarda, col tempo ho capito che i metallari sono una specie unica al mondo. Siamo stati in Sud America, Messico, Canada, abbiamo girato parecchio negli States, ed è anche vero che ciascun paese vive la musica in modo differente... puoi suonare in Germania, davanti a una grande folla, e avere il ragazzo in fondo alla sala, con le braccia conserte, che magari conosce tutte le canzoni e possiede tutti i dischi... oppure andare in Spagna dove la gente esce subito pazza anche se ti ascoltano per la prima volta. In Brasile invece i ragazzi si azzannano le braccia da quanto sono fuori di testa, si arrampicano sugli speakers sino a farli crollare. Ovunque nel mondo la gente vive e celebra la musica in modo diverso a seconda della propria cultura, ma i metallari sono sempre metallari a tutte le latitudini, ecco perché ci piace suonare anche nei posti piccoli e sperduti, siamo andati in Svizzera a suonare in quello che era un piccolo bar, così come ad Oklahoma City, uno di quei posti in mezzo al nulla dove tutti votano Donald Trump per capirci, erano quattro gatti ma ci hanno dato dentro! Dicevano che nessuna band passa mai di lì, giusto i Puddle Of Mudd e simili, ma quello non è vero metal, dopotutto! Siamo tutti uguali amico mio...se adori l'heavy metal beh, a noi non interessa dove sei nato, la tua estrazione sociale o da dove tu provenga, se ami il metal proviamo la stessa cosa, perché ciò che ti muove dentro è la passione. Certa gente è più privilegiata rispetto ad altri perché fa parte di una scena, non esisteva una scena dalle nostre parti quando abbiamo iniziato, siamo cresciuti nella terra del punk rock, il metal non esisteva, giusto i Cirith Ungol e niente più, ma a inizio anni '90 nessuno andava a vederli. Ricordo ancora il titolo di un giornale locale che scriveva: "Cirith Ungol: metal = ten" (dove ten sta per "un successone", più o meno, ndr). Questa band aveva fans in tutto il mondo e aveva suonato in un bar davanti a nove persone, fra cui tre amici. So cosa significa sentirsi un outsider. Siamo felici di fare ciò che ci piace, non esiste palco troppo piccolo o troppo grande per noi.
 
 night_demon_3170_print

Ok, ma cosa ha spinto un ragazzo da Ventura, California, a sposare la causa del metal classico di stampo europeo?

Credo sia stato mio padre, quando ero ragazzo lui suonava in una band per divertimento e in casa ascoltavamo i dischi di Deep Purple e Van Halen... poi mi mandarono in una scuola cristiana e di fatto ho passato quasi tutta la mia gioventù in Chiesa, crescendo con gli stessi trenta ragazzi per buona parte della mia vita, anche se con molti di loro siamo rimasti amici o comunque in buoni rapporti fino ad oggi. Ricordo che avevo sempre una Bibbia con me... all'età di tredici anni mi mostrarono un film documentario intitolato "Hells Bells", ti consiglio di cercarlo, è un film prodotto dai cristiani, un documentario di tre ore sul male e il rock n'roll, è un film del 1999 o giù di lì. Non ha niente a che fare con il governo o il PMRC, era proprio prodotto dalla Chiesa... 

Incredibile che tutto ciò sia accaduto in California, che dopotutto è conosciuta nel mondo per la sua tolleranza...

E' vero, ma quando vivi in periferia a un'ora da Los Angeles, frequenti una scuola cristiana per dodici fottutissimi anni e frequenti le stesse persone per tutto quel tempo, in un certo senso sei limitato, non trovi? Comunque ci mostrarono questo documentario. Tre ore del Male che alligna nella musica. Dentro c'era di tutto..."i Metallica? "Fade To Black" è una canzone sul suicidio, ecco i testi... Judas Priest? "Better By You.." guardate quel ragazzo, si è suicidato! Ozzy? E' il figlio del diavolo, e poi c'è "Suicide Solution"... gli AC/DC, i Led Zeppelin... il giorno dopo, circa ventisette di quei trenta ragazzi con si presentarono a scuola con CD e cassette di queste bands e distrussero tutto a colpi di martello, mentre io e altri due amici convenimmo che quella musica era invece la strada giusta per noi. Per cui fu la comunità cristiana stessa a farmi conoscere tutte quelle bands. Metallica? Yes! Judas Priest? Yes! Ozzy? Hellyeah! Slayer? Fuck Yeah! Per cui quel film ebbe su di me un effetto del tutto contrario, avevo finalmente trovato quello che cercavo e quel qualcosa era il rock n'roll, amico. Hanno provato a tenermi lontano, ma gli è andata male! Adesso ho trentasei anni, allora ne avevo tredici, ho vissuto tre volte tanto, ma non ho certo dimenticato quei giorni. Se vuoi essere rispettato e avere un posto nella società, non darti al rock n'roll! Ma se questo è ciò che sei, se non ti fai problemi a dormire per terra e incontrare un po' di donne, allora benvenuto.
 
 
nightdemon 
 
 
Come band avete avuto molti riscontri positivi: in poche parole, perché, secondo te?
 
Non ne ho idea. Quando abbiamo iniziato non pensavamo di essere una band a tempo pieno, abbiamo composto il nostro primo EP nell'arco di una prova, poi ci siamo fermati per un anno e mezzo, qualcuno di noi ha detto "hey, è stata una figata, dobbiamo farlo di nuovo", "dai facciamolo" e il responso è stato fantastico. Non sapevamo niente di tutti questi eventi in giro per l'Europa, né di altro, non conoscevamo il Keep It True, né tutti gli altri festival, credevamo che alla gente non importasse nulla di tutta questa cosa, salvo poi scoprire che esisteva un pubblico totalmente dedicato e fedele a questo genere. Quando ho fondato la band avevo appena trent'anni e mi sono detto "ok, adesso o mi trovo un vero lavoro, o decido di darci dentro con la band"... beh la risposta fu "ok, ci darò dentro", così ho lasciato il mio lavoro nel 2013 senza alcun rimpianto. Siamo stati on the road costantemente e dentro di noi sapevamo che era la cosa giusta da fare... è stato difficile, ma quando alla fine della giornata riesci a guadagnarti da mangiare, beh, significa l'hai fatta! Vedi, non puoi portarti i soldi o i tuoi possedimenti nella tomba, né sarai ricordato per le cose che hai, ma per quello che lasci nel cuore delle persone. Ci è capitato di suonare di fianco a grossi nomi del metal classico, ma spesso non avevano anima, noi viviamo secondo le nostre passioni, non puntiamo a fare la storia dell'heavy metal, ma puoi star certo che quando arriverà il momento di dire basta, un posto nella storia di questo genere ce lo saremo ritagliati di sicuro.

Hai già del materiale pronto per un eventuale nuovo disco?
 
C'è sempre un concept dietro i nostri album, è stato così anche per "Darkness Remains", l'artwork, i video, i testi e tutto il resto. Penso ci vorrà ancora un anno e mezzo per il nuovo materiale... noi ci sentiamo come quelli della vecchia scuola per cui vi daremo tutto quello che desiderate in un certo senso, considera che ad ogni uscita facciamo due tour mondiali. Ti dirò anche un'altra cosa, il materiale migliore di una band proviene sempre dai primi quattro cinque dischi... ho fatto bene i miei compiti in tal senso e posso dirti che questo vale anche per i miei gruppi preferiti, per cui non faremo cinque dischi in cinque anni, piuttosto ne faremo cinque in dieci undici anni. Dedichiamo sempre tanto tempo e qualità al processo compositivo, mi piacciono tutti i pezzi del nostro repertorio e posso garantirti che non abbiamo mai scritto una canzone che non fosse abbastanza valida da poter finire su disco. Per cui non attualmente non abbiamo un concept per il nuovo disco ma... ci pensiamo ogni giorno! Abbiamo pubblicato sin qui venticinque canzoni e dire che tutto sommato è un buon repertorio.

Come sei entrato in contatto con i membri dei Cirith Ungol?

Veniamo tutti dalla stessa città, Ventura, che è più che altro conosciuto per la sua scena punk rock e ska, alcune delle band più rappresentative vengono proprio da lì...i miei primi ricordi vanno a un negozio, uno di quelli di seconda mano dove andavo a cercare materiale dei Judas Priest e Iron Maiden... si trovavano vinili a tonnellate (come se stesse passando i dischi dagli scaffali di uno store, ndr): "Cirith Ungol... Cirith Ungol... Cirith Ungol... un dollaro!" e ti sto parlando delle edizioni originali, roba che oggi vale cento dollari a copia! Mi sentivo in un certo senso l'unico erede della band in città... una decina di anni fa sono diventato loro amico e ho provato per tanto tempo a combinare una reunion. La gente mi diceva "Lascia stare, non suonano più, non possiedono neppure gli strumenti, hanno un'altra vita, semplicemente non sono interessati". Poi, mentre i Night Demon hanno iniziato ad ingranare, siamo diventati compagni di bevute e ho iniziato a condividere con loro i nostri progressi... "Hey, dove ti trovi oggi? Sono a Milano, guarda le foto, che belle ragazze!... hey, questo tizio ha un tatuaggio dei Cirith Ungol!"

Non potevano credere ai loro occhi...
 
Alla prima edizione del Frost And Fire Festival, qui a Ventura, dissi loro "hey ragazzi, perché non partecipate? Senza suonare, giusto una session di autografi, ok?" c'era gente accorsa da ogni parte del mondo pur di avere un autografo da questi ragazzi... è stata per loro una buona occasione per ricollegarsi alla scena. A un certo punto hanno detto "fanculo, facciamolo!". Quest'anno usciranno un DVD e un live delle esibizioni tenute al Keep It True e all'Hammer Of Doom. Ho sentito fra l'altro che gli Heavy Load torneranno sulle scene quest'anno, beh lascia che ti dica una cosa: ho gran rispetto per gli Heavy Load ma loro non sono i Cirith Ungol, e mai lo saranno, intendiamoci, possono fare ciò che vogliono e questo va bene,  ma i Cirith Ungol sono la gallina dalle uova d'oro, la band di cui tutti mi dicevano "non torneranno mai assieme, non provarci nemmeno", ci ho provato per anni, "sei un sognatore, stai solo perdendo tempo"... e alla fine ce l'ho fatta.
 
night_demon_3197_print
 
 
Noti differenze rilevanti fra la scena metal americana e quella europea? 

No, non più di tanto...
 
Posso dirti il mio punto di vista? Storicamente, le bands americane sono sempre state un passo avanti rispetto a quelle europee, almeno da un punto di vista tecnico e professionale, e al momento giusto hanno spostato sempre un po' più in là l'asticella... non so se rendo bene l'idea...
 
Sì, condivido abbastanza, ma c'è una visione deI mondo e della vita diversa alla base, che distingue americani ed europei: in Europa prima di fare qualcosa cercate di garantirvi la sicurezza, gli americani hanno questa cosa del sogno americano, in cui si prendono tutti i grandi rischi del caso e dicono: "sapete una cosa? L'unica persona di cui mi fido sono io, non ho fiducia nel governo, nella scena, nel mio manager e nella mia agenzia, tutto quello che ho è il mio lavoro". E' un atto di fede, io la vedo così'... vedo tante bands svedesi emergenti in giro e lasciamelo dire, sono tutte grandi bands, ma non hanno quell'elemento che caratterizza le bands inglesi e americane. Le bands svedesi hanno alle spalle un governo che si prende cura di qualunque cosa, intendiamoci, gli svedesi hanno gran talento ed è gente smart, ma sono molto impostati, non hanno la ribellione dentro, non hanno quel fuoco che ti spinge ad andare avanti. Cirith Ungol ed Heavy Load sono molto diversi, da una parte c'è la visione del duro lavoro americano, dall'altra parte le grandi aspettative e privilegi degli svedesi...in America non abbiamo alcun tipo di garanzia, abbiamo solo la nostra libertà ed è l'unico motivo che ti porta al successo. Prendi una band come gli Amon Amarth, hanno lavorato duro negli anni ma sono una band monotematica. Nello stesso genere puoi avere i Visigoth che fanno epic metal, o i Cirith Ungol, che non hanno mai parlato di vichinghi, intendiamoci, non c'è nulla di sbagliato nei vichinghi, ma perché parlare solo di loro? Perché non parlare di ragazze? O del cazzutissimo Dracula? Non vogliamo diventare una band monodimensionale... gli Amon Amarth hanno avuto una forte spinta dalla Germania, in particolare la Metal Blade ha investito tanto su di loro, hanno fatto tanta gavetta e li rispetto per questo ma sono stati spinti all'inverosimile, un po' come i Sabaton, una band svedese che parla degli sbarchi in Normandia... li ho visti dal vivo qui negli Stati Uniti mentre dicevano "grazie di averci salvato". Sei scandinavo, sii te stesso... non voglio fare la parte di quello che getta merda sulle altre band... puoi però star certo che le trenta persone che vengono ai nostri concerti sono lì perché lo desiderano davvero, non sono lì perché fa fico, ma perché è la cosa giusta da fare, e noi diamo loro il miglior show che possano desiderare!
 
Ciò che hai detto riflette le distanze che separano oggigiorno Europa e Stati Uniti, non solo in ambito musicale...
 
Da voi il governo si prende la metà dei soldi, ma riesce anche a supportarvi in tante cose che in America ci sogniamo. Accedere al servizio sanitario è più facile da voi, invece in America per qualunque cosa te la devi saper cavare da solo, il governo non ti dà niente... e quando dico niente, dico niente. Tutti i governi sono corrotti, è un dato di fatto. Prendi lo shutdown, è una stronzata bella e buona e lo sanno tutti. Ma noi alla fine ci troviamo qui per una causa comune, che è il rock n'rolll... il motivo per cui non parliamo di politica? Lascia che te lo dica: cosa stiamo davvero facendo noi per cambiare le cose? Un bel niente. Dovremmo stare fuori dalla Casa Bianca a gridare "fuori dai coglioni!", ma in verità ce ne stiamo in giro per il mondo, noi ad esempio stiamo qui a bere Jack & Coke, no? Non siamo proprio nella posizione più adatta per dire certe cose, così abbiamo scelto di ignorarle. Può sembrare un comportamento irresponsabile, ma è così. 
 
Ultima domanda: mi hai parlato di rischi. Ma i Night Demon se ne prendono?
 
Sempre! Quando torno a casa mia... beh, in verità non ho un vero e proprio posto dove andare, vivo da homeless, possiedo un deposito e pago l'affitto di mese in mese... vivo in macchina, on the road, ma ho la mia band e sono felice. 


---ENGLISH VERSION---

Passion, sincerity, brotherhood: words that seem to belong to a distant era, in which the attitude, the authentic one of rock n' roll, was enough to give life to the whole scene. If today we rediscover the magic of those years it is thanks to bands like Night Demon. The american combo rejoices not only for its calls to the most genuine heavy metal: their records, as well as their live acts, trickles sincerity like few things nowadays. Curious then, as their story intersects with that of a cult band from the epic metal scene like Cirith Ungol. Taking advantage of the European tour as special guest with Accept, we met the leader Jarvis Leatherby in the Live Club backstage and had the confirmation of how much genuineness and life flows in the veins of these guys. The ingredients are all there: the vinyls, the church, the marginalization, the dreams of a young metalhead. A story that it's worth to be told and that we hope being far from the end. 
 
 
This is not your first time in Italy, is it?
 
No, on our first two tours we came in Italy, Brescia Milano... I can't remember the other places we came. It's been a while, you know, 2014 and 2015 we came here. It's funny because, you know the metal scene in Germany right? On jour first tour, we couldn't get any date in Germany, it was three weeks long while now is three months, we've been playing in Spain for two weeks, all the small towns, you know? It's crazy because we like Keep It True festival of course, but I would like to be back here anyway.
 
You come from the other part of the world. What's the feedback? Did you find any differences in several countries?
 
I realized that metalheads are metalheads, all over the world. We've gone to South America, Mexico, Canada, we toured in the States a lot, I think people celebrate differently... you can go to Germany, and there's like a huge crowd, a guy in the back with his arms fallin', and that guy probably all the songs and he got all the records, right? Then you go to Spain and the guys are fuckin go crazy and they see you for the first time... then you go to Brazil and they bite their arms because they're getting crazy, they're climbing the walls so the speakers were coming down, people just give their culture they celebrate differently, but metalheads are metalheads wherever you go, that's why we like to play in small towns, we've gone to Switzerland and played in a little bar, we've gone also to Oklahoma City in America, in the middle of nowhere where everybody vote Donald Trump, there were three but they fuckin' love it! No bands come here, Puddle Of Mudd come here, not real metal, right? Everybody is the same... If you love metal, we don't care where you are born, or what your family is like, or where you're from, if you love metal we all feel the same, what moves you inside is the passion, everybody deserve it. Some pople are more privileged than other because they're part of a bigger scene, we had no scene when we started, we grew up in punk rock, no metal where we come from, Cirith Ungol and nothing else, in early nineties nobody came to see them, nobody. I saw on the newspaper an article, the title said: "Cirith Ungol: metal = ten", supposed this band has fans all over the world, they played in a bar on "Paradise Lost" tour, nine people, three friends. I know what is like to feel like an outsider. We're happy to do what we like, there's no stage too big or too small for us.
 
What has brought a guy from Ventura, California, the sun, the chicks and all that stuff, to embrace european heavy metal music?
 
I think it was my dad, he was in a band when we were young, I was grown up in an house with Van Halen, Deep Purple and stuff like this, then I went to a Christian School, so I grew up in a Church, all the time, I grow up with the same thirty kids most of my whole life, and they're pretty good really good friendship to these days, and I had a copy of the Bible always with me... when I was thirteen years old and they showed us a movie called "Hells Bells", you should check it out, it's a movie made by christians, it's a three hour documentary about the evil in rock n'roll, it was made in 1999 or something like this... it had nothing to do with the Government or PMRC, it was strictly from the Church...
 
I can't believe this happened in California, which is known all over the world for being open minded, tolerant, and so on...
 
It is, but when you live an hour outside from Los Angeles, in Suburbia, and you're in a Christian school with the same thirty kids for fuckin twelve years, you're sheltered, you know? Watch the store by yourself, you're sheltered... so they showed us the movie, and showed everything... Metallica, there's a song called "Fade To Black" it talks about suicide, here's the lyrics, "Better By You, Better Than Me" from Judas Priest, look that guy, he killed himself... here's Ozzy Osbourne, "Suicide Solution", he's the son of the devil.. Led Zeppelin "Stairway To Heaven" and so on... twentyseven kids of the thirty kids I went to school with, the next day they brought CDs and cassette and they had a big party, they smashed everything with an hammer...  me and two other guys were like "this is what we need to do"... so the christians exposed me to all the bands. Metallica? Yes! Judas Priest? Yes! Ozzy? Hellyeah! Slayer? Fuck yeah!, so this movie had an opposite effect, I finally found something in rock n'roll, man. They tried to get me away from that, but they sucked! I'm thirtysix now, I was thirteen, it's a three lifetime ago, but I never forget. I wouldn't reccomend this lifestyle to anybody, you don't have money, you don't have a home, if you want be respected in society, don't play rock n'roll! But if that's who you are and you like be sleeping on this floor and meet some ladies, that's for you.
 
As a band you have collected many good feedbacks in the years. In few words: why?
 
I have no idea. When we started, we have never tried to be a full time band, we wrote the first EP in one reharsal, we didn't do the band for about a year and a half, and friends said "hey, it was ok we need to do it", "ok let's try it", and people said "fuckin' awesome!"; we didn't know about sound culture happening in Europe or anything, we had no knowledge, we didn't about Keep It true, we didn't know about the festivals, we didn't know about anything, we thought that people didn't care about this, to finally find out that there was an audience for it. I started the band when I was thirty and I said "ok this is the time I get a real job, or I just go for it", then I said "Ok, I go for it", I quit a job in 2013 and we never look back... we just fuckin' stayed on the road and said "let's go,"we knew it was the fuckin' right thing to do... it was though, but if you have food at the end of the day, you win the day! You cannot take your money or your possessions to the grave, you're not gonna be remembered for the things you have... sometimes we played with big bands, classic metal bands, but they had no spirit, we live by the passion, when don't want to make history in heavy metal, but I'm sure that as Night Demon we'll have our place in history of heavy metal.
 
Do you have new ideas for a new record?
 
We always have a concept before we do an album, also for "Darkness Remains" artwork, video and lyrics... I think we need a year and a half... we like old school, we give you every thing you want, we tour the world twice on every album, I think the best material for all bands comes from the first four or five releases... after that, I did my homework on this, they all my favourite bands had the same matters... we don't want to make five records in our first five years, we want make five records in at least ten or eleven years, and quality, any of our songs is good for me, we've never written a song that didn't go on the record, we put time and quality on it, I don't have a concept for a new record but... I think about it every day. Night Demon have twentyfive originals songs released, it's a good body of work, right now. 
 
How did you know the guys Cirith Ungol?
 
We're from the same town, the town is known for being a strong area in punk rock and ska, some of the most important bands are from there... my first memory goes to a second hand store, looking for Judas Priest, and you just found "Cirith Ungol... Cirith Ungol... Cirith Ungol... one dollar!" original pressing. Every band, every store, now they're one hundread dollars each. I received the hugest legacy of the band in town... so I became a friend of the band a decade ago, I've been trying to reunite the band for a long time, but people told me "these guys quit music all together, they don't play instruments, they don't have an instrument, they have another life, they're not interested". When Night Demon started having success, they had become my drinking mates...  "hey, where are you today? In Milan, look at the pic, look at these chicks, hey this guy has a Cirith Ungol tattoo". 
 
And they couldn't believe...
 
At first edition of Frost And Fire Festival in Ventura and I said "hey guys, you don't have to play, just an autograph session, ok?" And people flew from every part of the world just to get the autograph from these guys... It was good for them to reconnect. Then they said, fuck, we want to do that! There will be a DVD coming out tris year and a live album from the Keep It True and Hammer Of Doom show. I know Heavy Load will be back right now, let me tell you something... I respect Heavy Load, but they are not Cirith Ungol, they are not as big as Cirith Ungol and they'll never will, they can do what they want and that's fine, but Cirith Ungol is the golden goose, is the band that everybody told me "they're never coming back together, don't even try" I told them for years "I'm gonna do it" and they said "you're fuckin' dreaming, don't waste my time" and I did it.
 
Can you see differences between European HM scene and US?
 
No, not really..
 
Can I share you my point of view? Historically, US heavy metal bands are a little more professionals and technically more advanced, and they have put the level a little higher every time...
 
I agree but, there's a different philosophy in life, from being American and being European: Europeans are always looking for the safe and secure before doing everything, they want guarantee, Americans have the American dream, where they take the big risks  and say: "You know what? The only person I can trust is myself, I'm not gonna trust my government, I'm not gonna trust the scene, my manager or my agency, I got a job and it's a leap of faith". That's how I see it, I see a lot of Swedish bands coming out that are great bands, but they're missing one element that British and American bands have always had, the Swedish bands have the government that take care of everything for them, Swedish people have a lot of talent and they're very smart, but they are very calculated, they don't have the rebellion in, they don't have the fire inside that makes you do that. Cirith Ungol and Heavy Load are very different, there is American hard work, and Swedish expectactions and privilege, as Americans we don't have privilege, we have just freedom and that's the reason for being successful. Consider Amon Amarth, they worked very hard but they only talk about vikings... Visigoth they're epic metal, Cirith Ungol never sang about vikings, there's nothing wrong with vikings, but why talking only about vikings... why don't you make songs about chicks? About fuckin' Dracula? We don't want to be a one dimensional band... Amon Amarth had a lot of help from Germany, Metal Blade worked hard for them, they sacrificed a lot and I respect them for that, but they pushed it so hard.. just like Sabaton... a Swedish band speaking of fighting in the beaches of Normandy in 1944. I saw Sabaton in US during their first tour and they said "thank you for saving us". You're Scandinavian... just be who you are! I don't wanna be the guy talking shit on bands, but if you ask me what I feel about that... we won't be successful as those bands, but the thirty people coming to jour show are there because they really want to be there, they're not there cos' it's cool, they're there because it's the right thing to do! And when they come we'll give them the best show that thirty people could ever have!
 
What you said remarks the big difference between Europe and US, which is becoming bigger and bigger nowadays...
 
Your government takes the half of jour money, but they also make some things easier than Americans do... hospitality is easier. In America you got to do your own thing, in America the government gives you nothing... NOTHING! Every government is corrupted, all of them. Consider the shutdown, it's all fuckin' bullshit and we all know it. We're here for the same reason, just is rock n'roll... the reason why we don't talk about politics is... let me tell you: what are we doing about it? Nothing. We should be outside the White House yelling "get the fuck out!", but we're travelling the world, We're here now drinking jack & coke, right? We're not in that position, we choose to ignore it. It may sounds unresponsable, but it is. It's so ridicolous, it seems urea it always makes me angry, but that's enough. 
 
Last question: you talked about risks. Do Night Demon take risks?
 
We always have! When I go home, I have nowhere to live, I'm homeless, I have a storage facility, that I pay monthly... we live in a car, on the road, I have a band and I'm happy!




Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Via Roma"

Speciale
Lacuna Coil (Diego DD Cavallotti)

Speciale
Imagine: un tributo all'amore di John Lennon per Yoko Ono e per la musica

Intervista
Slash Feat. Myles Kennedy And The Conspirators: Myles Kennedy

LiveReport
Europe - Walk The Earth World Tour 2018 - Bologna 02/10/18

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Alien Shivers"