Quiet Riot (Frankie Banali)
E' appena uscito "Road Rage", nuovo album dei Quiet Riot. Sperando di poterli presto vedere esibire su uno dei nostri palchi, magari nel 2018, siamo andati a scoprire qualche curiosità in più sul nuovo frontman (concorrente di 'American Idol') e sul making of della release che segna un nuovo inizio per la storica band di Frankie Banali.
Articolo a cura di Marilena Ferranti - Pubblicata in data: 06/08/17
---SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION---


Ciao Frankie, Benvenuto su SpazioRock!


Ciao bella Marilena!


I Quiet Riot sono stata la prima band heavy metal a conquistare le classifiche pop con "Metal Health". Se ti guardi indietro adesso, come siete cambiati nello stile e come si è evoluta la vostra fanbase?


Abbiamo registrato "Metal Health" nel 1982 e l'album è uscito a inizio 1983. Ma se guardiamo alla storia della band, si è trattato di un'evoluzione costante. La line up originale è presente solo su "Metal Health" e "Condition Critical", poi c'è stato il primo cambiamento per "QR III" e poi ancora per il quarto album... un ulteriore cambio per "Terrified" e di nuovo per "Down To The Bone". Poi la line up originale si è riunita, abbiamo pubblicato due album e cambiato nuovamente membri per "Rehab" col grande Kevin DuBrow alla voce. Ed eccoci qui, 35 anni più tardi, con il nuovo lavoro "Road Rage" per Frontiers. L'unica cosa che non è mai cambiata è che io sono l'unico membro dei Quiet Riot che ha suonato su ogni singolo album pubblicato. Da "Metal Health" a "Road Rage". I nostri fan sono il motivo per cui continuo a farlo, perché ci hanno supportato attraverso i momenti belli e quelli un po' meno belli e sono ancora con noi e ne acquisiamo sempre di nuovi e di più giovani!


Il nuovo album "Road Rage", uscito per Frontiers il 4 agosto, vede James Durbin alla voce, un cantante che è stato concorrente di American Idol. Come siete entrati in contatto e cosa vi ha convinti a sceglierlo?


James è sempre stato la mia prima scelta per essere il cantante dei Quiet Riot perfino prima che cominciassimo a registrare "Road Rage". Quando l'ho contattato mi è sembrato molto interessato, ma aveva appena firmato un altro impegno che mi rendeva impossibile aspettare che tornasse disponibile perché era necessario iniziare le registrazioni del disco. La mia seconda scelta era Jacob Bunton, che voleva scrivere per noi e lavorare a questo disco, ma lui aveva appena accettato una posizione a Los Angeles e non voleva andare in tour. Davvero un grande cantante e autore, ma io avevo bisogno qualcuno che potesse fare entrambe le cose, scrivere e girare con noi. Fortunatamente James si liberò in tempo! Penso che sia un cantante strepitoso ma anche un grande performer e una persona davvero divertente.


Come dicevi sei l'unico membro originale della prima line up. Avendo suonato su tutti gli album dei Quiet Riot, puoi dirci qual è la tua parte di batteria preferita da suonare?


Questo fatto mi rende molto orgoglioso; ho lavorato duro per tenere i Quiet Riot sulla retta via e far sì che proseguissero nel loro cammino. Ad oggi adoro il drum fill nell'intro di "Metal Health", che è molto semplice da suonare, ma mi diverte. E mi piace moltissimo il tempo irregolare nell'intro di "The Wild and the Young".


"Road Rage" è una bella miscela di hard rock. Come avete deciso il titolo e l'artwork del disco con quel camion spettrale che aggredisce la strada?


Ti ringrazio! L'idea era quella di usare un titolo evocativo, che facesse pensare ad una festa, un road trip, essere affamati e grintosi, abbiamo tradotto un party moderno alla Quiet Riot in arte visiva. Ho contattato William Brent che disegna cartoni animati e gli ho spiegato la mia idea per il titolo del disco e che volevo questa specie di monster truck con davanti l'iconica maschera dei Quiet Riot quasi fosse uno scudo... e poi da lì il concept si è evoluto. Abbiamo valutato diversi bozzetti, e questo che vedete è il risultato finale. William ha lavorato molto bene, è una persona con cui è un piacere collaborare.

 

banali575

 

Ci aspettavamo la pubblicazione del nuovo album per la scorsa primavera, ma poi avete deciso di posporre l'uscita. Sicuramente i fan non saranno stati delusi, ma siamo curiosi di sapere quale sia stato il principale miglioramento apportato alla "seconda versione".


Avevo già scritto un bel po' di materiale insieme a Neil, Alex e Chuck come base di partenza. Quel che James ha messo sul tavolo sono state le sue lyrics originali, linee vocali impressionanti e il giusto range sul cantato che ha elevato i pezzi alla misura che meritavano.


Le nuove canzoni sono divertenti e orecchiabili, quel genere di canzoni su cui viene facile canticchiare - "Roll This Joint" e "Freak Flag" sono i due esempi più calzanti. So che la maggior parte della musica è stata scritta da te e dal tuo "partner in crime", Neil Citron. Qual è stata la prima canzone a vedere la luce?


Io e Neil abbiamo un modo molto interessante di lavorare. Inizialmente sono io a decidere quali tempi costruire come base di partenza e poi ci mettiamo al lavoro sui riff di chitarra e sulle parti di batteria. Questo processo avviene per moltissime canzoni e per un periodo di tempo indefinito, poi ci chiudiamo in studio solo io e lui, e io registro la batteria per poi costruire il resto, cosa che a volte sfocia in plurime revisioni. Una volta che ci riteniamo soddisfatti mando le canzoni a Chuck che scrive la linea di basso, mentre Alex valuta i riff ancora grezzi e li sviluppa. Quando arriviamo al momento di spedire il tutto a James per le lyrics, di fatto i pezzi sono finiti, nonostante rimanga sempre spazio per sistemare gli arrangiamenti se la cosa può servire a migliorare la canzone.


"Freak Flag" parla delle persone che superano gli ostacoli nonostante i pareri negativi e chi li scredita per la loro diversità. Quale consiglio daresti a un giovane musicista che viene scoraggiato dalla realtà in cui vive nell'inseguire i propri sogni?


Di credere prima di tutto in se stesso, non lasciar mai che gli altri ti dicano cosa sia giusto per te. Però è importante ascoltare i parei altrui, soprattutto quando hanno delle buone intenzioni. Più di tutto mi sentirei di consigliarli di divertirsi, pur facendo le cose con serietà.


Avete pubblicato da poco il videoclip di "Can't Get Enough", che è anche il vostro primo video in 29 anni! So che l'ha diretto tua moglie Regina (Banali, ndr.), che è stata anche la regista del documentario "Well Now You're Here There's No Way Back" sulla storia della band. Nel video indossi un outfit abbinato alla batteria, che figata! Pensate di far uscire altri video per i prossimi singoli di quest'album?


Felice che ti sia piaciuto il video! Stavo pensando a Fellini e a quei vecchi film in bianco e nero come ispirazione per la batteria e i vestiti, io adoro lo stile anni '60, e Regina ha colto la mia visione e ne ha tirato fuori un videoclip unico! Mi piacerebbe farne un altro per un altro pezzo di "Road Rage", vediamo che succede.


Durante il tour del 2005 "Rock Never Stops" avete suonato con Cinderella, Ratt, e FireHouse, e in passato avete diviso il palco con Ted Nugent, Slaughter e Night Ranger solo per citarne alcuni. Quale sarebbe la tua line up perfetta per il Festival Rock dei tuoi sogni?


Il mio amore per gli anni '60 e '70 influenza molto il mio gusto in fatto di musica...una line up pazzesca per un festival sarebbe (nessun ordine di apparizione in particolare) Led Zeppelin, The Jimi Hendrix Experience, Cream, Deep Purple, Emerson, Lake & Palmer, King Crimson, Humble Pie and Pink Floyd. E si esibirebbero per un'unica data a Milano.


Nel 1987 avete registrato la vostra versione di "Highway to Hell" (AC/DC) per l'album tributo "Thunderbolt: A Tribute To AC/DC". Quale delle vostre canzoni ti piacerebbe ascoltare in versione cover suonata dagli AC/DC?


Se solo fosse possibile..... "Metal Health/Bang Your Head!"

 

In questo periodo siete in tour negli Stati Uniti. Quando i fan italiani avranno finalmente la possibilità di vedervi live? State pensando ad un tour Europeo?


Purtroppo non abbiamo mai suonato in Italia, quindi spero che un giorno accadrà. Abbiamo fatto tre festival l'anno scorso, uno nel Galles settentrionale, uno in Svizzera e uno in Svezia. Speriamo di tornare a suonare in Europa nel 2018, con le condizioni giuste e gli eventi più adatti.


Ti ringrazio per il tuo tempo Frankie!


Grazie a te per il tuo e per l'interesse nei Quiet Riot e il nuovo album "Road Rage", in uscita per Frontiers!

 

---ENGLISH VERSION---

 

Hi Frankie and welcome to SpazioRock.it.


Ciao bella Marilena!


Quiet Riot is known as the first heavy metal band to have conquered the pop charts with your album "Metal Health". If you look back now, how is the band different in style and how has your fanbase evolved?


We recorded the "Metal Health" record in 1982 and released it early 1983. But if you look at the history of the band, it was always evolving. The classic lineup only made two records "Metal Health" and "Condition Critical". Then there was a change of a member for "QR III", then again and other change of members for the fourth QR record, another change of member for the "Terrified" record, then again for the "Down To The Bone" record. Then the classic lineup reunited, made two records and then changed members again for the final "Rehab" record with the late great Kevin DuBrow. And here we are 35 years later with a brand new record "Road Rage" via Frontiers. But the one thing that hasn't changed is that I am the only member of Quiet Riot to have played on every single Quiet Riot record from "Metal Health" to "Road Rage". The Quiet Riot fans are the ones I continue to do this for because they have supported the band through the great times and the not so great times and they are still with us and we continue to have new younger fans as well.


The new album "Road Rage", released for Frontiers Records on August the 4th, stars James Durbin, who came out of American Idol. How did you meet and how did you choose him?


James was my first choice to be the singer for Quiet Riot before we started recording the "Road Rage" record. When I reached out to James, he was really interested but had just entered into another agreement making it impossible for me to wait for him because I needed to start working on the record. My second choice was Jacob Bunton who wanted to write with us and do the record but had accepted a position in Los Angeles and didn't want to tour. He's a great singer and songwriter, but I needed someone to do both the record and to tour. Fortunately at the time we need James most he was ready to come in and get the job done. I think James is fantastic singer, performer, and a great and funny person.


You're the only original member to have recorded on every single Quiet Riot release. Tell us which is your personal favorite drum part to play.


That is something that I am very proud of and have worked hard to keep Quiet Riot moving forward. I still enjoy the intro drum fill intro to "Metal Health", it is very simple, but I still enjoy it. I also like the displaced timing on the drum intro to "The Wild and the Young".


"Road Rage" is massive hard rock loaded stuff: how did you come up with the title and the record's artwork showing a ghostly monster truck?


Thank you! The idea for the title was to make it a party, like a road trip, having a rage, a modern day Quiet Riot party all night visual art. I contacted William Brent who does a lot of cartoon art and told him about my idea for the title of the record and that I wanted a sort of a monster truck with the iconic Quiet Riot mask in front as a shield and it evolved from there. There were many different version until this last one and William did a great job on it and was really easy to work with.


We were expecting your new album for last spring and then you decided to postpone the release. I'm sure your fans won't be disappointed with you but perhaps they are curious to know what are the main improvements of the "second" version...


We already had great music written by me, Neil, Alex and Chuck as a solid foundation. What James brought to the table were his original lyrics, impressive vocal melodies and the right vocal range which elevated the songs to the level they truly deserved.


The new songs are funny, catchy and make you want to sing along - "Roll This Joint" and "Freak Flag" are perfect examples. I know the majority of the music was written by yourself and your writing partner, Neil Citron. Which song came first and how was it born?


Neil and I have a interesting way of working. I initially decide which tempos I want to build as a foundation and we start working on guitar riff ideas to those drum parts. We will do that to a number of songs at the same time on many days until we are happy with what we have. We then go into the studio, just Neil and I and I record the drums to the songs and then build the songs from there which sometimes goes through revisions. Once we are happy with that I would send those songs to Chuck so that he can come up with the bass parts, and at the same time to Alex so that he can hear the starting point of the guitar riffs and build from there. By the time we sent the music to James, the songs were already finished top to bottom, though there is always room to edit arrangements if it improves the overall song.


The song "Freak Flag" is about people overcoming obstacles despite being told that they're different or they can't do what they want. What's the best advice you would give to a young musician who gets discouraged from reality while following his dreams?


To believe in yourself first, not to let others tell you what you should do if it's not right for you. But to also be open to listen to someone else if their intentions are good. But most of all, try to have fun, be serious about your music but leave room to enjoy it too.


You have recorded also a brand new music video, the first music video in twenty-nine years, and it's for the song "Can't Get Enough", directed by your wife Regina Banali who also directed the Quiet Riot documentary ("Well Now You're Here There's No Way Back" which tells the story of the band www.quietriotmovie.com). In the video you matched your drumset to your outfit and that's super cool! Do you plan to release more videos for this album?


I'm glad you enjoyed the video! I was thinking about Fellini black and white style films for the drums and clothes and I really like the very 60's Mod color styling ideas that Regina came up with to make it a very unique music video. I would like to make another video from one of the songs from Road Rage. We will just have to see if that happens.


You played the Rock Never Stops Tour 2005 with Cinderella, Ratt, and FireHouse and you previously shared the stage with Ted Nugent, Slaughter and Night Ranger to name a few. Which would be your dream - lineup for the perfect rock Festival?


My love for the late 60's and 70's dictates a lot of my tastes in music, so a great festival lineup would be, and not in any particular order, Led Zeppelin, The Jimi Hendrix Experience, Cream, Deep Purple, Emerson, Lake & Palmer, King Crimson, Humble Pie and Pink Floyd. And it would play one night only in Milano.


In 1987 you recorded your own version of "Highway to Hell" (AC/DC) for the tribute album Thunderbolt: A Tribute To AC/DC. Which of your songs would you love to hear played by AC/DC?


If that were possible.... Absolutely "Metal Health/Bang Your Head!"


You're currently touring the US. When will the fans be able to enjoy the new songs live in Italy? Are you planning an European tour?


Quiet Riot has never played Italy, so I hope that maybe one day we will. We played three very successful festivals last year, one in North Wales, UK, one in Switzerland and one in Sweden. I hope that we will play in Europe in 2018, but it has to be the right situation and the right events.


Thanks for your time.


Thank you so very much for your time and for your interest in Quiet Riot and the Frontiers release of Road Rage!




Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Tightrope" dei Vandenberg's Moonkings

Intervista
Cradle Of Filth: Dani Filth

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "The Arsonist" dei Von Hertzen Brothers

Intervista
Satyricon: Frost

Recensione
Foo Fighters - Concrete And Gold

Speciale
PREMIERE: guarda il video tratto dal nuovo singolo "Spectral Drum Down" degli Stage Of Reality