Rockin’1000 (Fabio Zaffagnini)
Ai nostri microfoni Fabio Zaffagnini, fautore di Rockin'1000.
Articolo a cura di Gaetano Loffredo - Pubblicata in data: 01/06/16

Ciao Fabio e benvenuto su SpazioRock.it, faccio i miei complimenti a te e al tuo numeroso staff del Rockin'1000 per gli obiettivi all'apparenza impossibili che state raggiungendo ogni anno. Quanto è difficile fare una cosa del genere in Italia?

 

Grazie! Eh si infatti siamo tantissimi. Beh guarda, è difficile perché devi metterci dentro un sacco di energia, un sacco di idee, tanto cuore, tanta e tanta tenacia. Ma alla fine questo paga anche in Italia, contrariamente a quello che si possa immaginare, e a quello che si legge sui giornali. L'anno scorso abbiamo fatto molta più fatica di quest'anno per esempio con il crowdfunding, mentre quest'anno è adndata oltre ogni aspettativa. Davvero non immaginavamo una risposta così grande da parte del nostro pubblico. Ciò vuol dire che una volta che una persona si costruisce una certa credibilità, una certa reputazione, poi dopo anche le persone rispondono. Al momento siamo a 145mila euro di soldi raccolti (l'intervista si è tenuta il giorno prima della chiusura della campagna, ndg) e questo vuol dire che non hanno donato solo i nostri amici più stretti e i nostri parenti, ma tante, tantissime persone.

 

Ti aspettavi una risposta del genere? 50mila euro oltre la soglia che vi eravate prefissati per il raggiungimento del vostro nuovo sogno...

 

Personalmente sono molto sorpreso. Credevo di dover sputare sangue fino all'ultimo, tant'è che avevamo fatto un piano editoriale molto serrato, con l'obiettivo di comunicare il più possibile e il più frequentemente possibile notizie e informazioni che mantenessero alta l'attenzione attorno a questa iniziativa. Sai, le campagne di crowdfunding partono sempre in genere con un grande picco e poi dopo c'è una sorta di rallentamento e un altro picco finale, mentre in realtà probabilmente siamo partiti più lenti di quel che credevamo all'inizio, poi con il passare del tempo coinvolgendo i musicisti e ogni risorsa che avevamo siamo riusciti a crescere e la crescita delle ultime due settimane è stata davvero incredibile. Abbiamo raccolto quasi 100mila euro nelle ultime due settimane quindi si, è un risultato che mi ha lasciato a bocca aperta. Ovviamente tutti i soldi che abbiamo raccolto saranno investiti al fine di rendere il concerto più spettacolare rispetto a quelli che erano i piani di minima che abbiamo tenuto in considerazione quando abbiamo fissato a cento mila euro l'obiettivo.

 


Volevo proprio chiederti, entrando un po' più nel dettaglio, come verranno spesi i centomila euro e come la parte eccedente...

 

Innanzitutto c'è da specificare che la quota coperta dal crowfunding è una parte del budget totale richiesta da questo evento, che ovviamente è molto oneroso. Chiunque sappia di organizzazioni di concerti in uno stadio, sa benissimo che 100mila euro non bastano e neanche 150mila euro sono sufficienti. Si parla di cifre 3 o 4 volte superiori. E sono queste le cifre a cui puntiamo. Perché il nostro obiettivo è organizzare un concerto che sia degno di una Rock Star. Quindi un grande spettacolo, strutture adeguate, un'organizzazione importante dove confluiscono le competenze di tanti professionisti. E' ovvio che i costi sono altissimi e che tutto ciò che viene utilizzato dal punto di vista scenografico - impianto luci, effetti speciali, etc. - hanno un costo molto elevato. Ci sono delle scelte che implicano dei costi maggiori e delle variazioni di budget, ma che cambiano lo spettacolo. C'è un team di produzione capitanato da Claudia Spadoni, che lavora a testa bassa cercando di soddisfare le esigenze del nostro team "creatività", quello che ha disegnato lo spettacolo. Personalmente questo è stato uno dei momenti più divertenti dell'intero progetto. Stiamo cercando di costruire uno spettacolo, di immaginarcelo...

 

Quindi la creazione dello spettacolo è a buon punto?



Sì, la scaletta dei brani è quasi definitiva, manca ancora poco e sarà completa Cose che stiamo sistemando in questi giorni. Nel frattempo i responsabili musicali hanno selezionato e continuano a selezionare i musicisti. Abbiamo superato ampiamente il numero di iscritti partecipanti ai mille, la maggior parte dei musicisti sono in lista di attesa e aspettano e sperano che qualcuno dei confermati declini per motivazioni disparate per poter subentrare. C'è un sacco di fermento, un sacco di roba da fare.

 

 

 

rockin20163

 

 

 

Quest'anno avete fatto sicuramente meno fatica rispetto all'anno scorso nel recrutare i mille musicisti. Visto che la quota è stata ampiamente superata, questi mille musicisti quindi non li selezionati con il metodo "talent". Intendo, i primi che sono arrivati, sono stati presi e gli altri si mettono in lista d'attesa?

 

Esatto, ci piace l'idea di poter dare a chiunque la possibilità di suonare. Sia quelli bravi che quelli meno bravi. Non vogliamo che questo si trasformi in un talent show in cui vince una sola persona, ma vogliamo far vincere mille persone, mille e più persone (sono circa 1100) e l'unica discriminazione è quella di avere entusiasmo, passione e amore per la musica. Ovviamente deve esserci un minimo di preparazione, non prendiamo tutti quelli che si iscrivono... però quando qualcuno dimostra di avere l'abilità minima di fare quel che noi chiediamo loro, vengono presi.

 

Non avete dato la precedenza ai mille dell'anno scorso?

 

I mille dell'anno scorso avevano la possibilità di confermare la loro presenza: entro due settimane potevano comunicare la presenza o meno. Scadute queste due settimane, abbiamo cominciato ad accettare altri musicisti.

 

Quanti hanno confermato dei mille dell'anno scorso?

Circa il 60-70% del musicisti.

 

Mi fa strano che alcuni non abbiamo colto questa grande opportunità...

 

Beh in realtà quest'anno l'impegno che chiediamo è molto superiore. L'anno scorso dovevano venire una giornata sola, preparare un solo brano. Quest'anno i brani da preparare sono 16, ci saranno dei giorni di prova, per 3 giorni a fine di luglio dovranno essere a Cesena e tante persone purtroppo non possono. Hanno diversi motivi che purtroppo non permette loro di dare una certa disponibilità. Disponibilità che per noi è fondamentale, perché a questo giro ci sarà un pubblico, speriamo numerosissimo, pagante, e lo spettacolo che dobbiamo offrire deve essere all'altezza. Non possiamo permetterci di prendere persone senza farle provare a sufficienza.

 

Alla tracklist che avete annunciato sembra che manchi "Learn To Fly" oppure ho visto male io?


Sì (ride, ndr). A breve sarà possibile sapere se è previsto anche questo brano.

 

 

 

rockin20162
 

 

 

 

E poi manca anche un brano rock italiano, no?

 

Gli ultimi pezzi saranno annunciati nei prossimi giorni. Purtroppo non posso sbilanciarmi. Però in generale l'idea era quella di suonare alcuni brani che hanno fatto la storia della musica rock a livello mondiale e che siano rappresentative di tutto il periodo in cui il rock è stato attivo... dalla nascita degli anno '50 fino ai giorni nostri. Questi sono stati un po' i criteri unitamente a una fattibilità tecnica dei brani e ad un contenuto dal punto di vista dei testi, del periodo storico in cui sono stati scritti in modo tale da raccontare un po' la storia del rock.

 

Porterete allo stadio qualche special guest della musica italiana o straniera?

 

Ci sono dei musicisti di rilievo italiani come Sergio dei Bluvertigo e altri. Tanti si stanno iscrivendo adesso e hanno espresso la volontà di suonare insieme ai mille musicisti. Per quanto riguarda le special guest, non ti so dare alcun tipo di informazione perché al momento non sono previste.

 

Eppure molti si chiedono se uno special guest straniero possa essere proprio Dave Grohl, che di sicuro inviterai, diciamoci la verità...

 

E' difficilissimo... è difficile raggiungerli anche per noi nonostante tutto quello che è successo lo scorso anno. So che Grohl quest'anno si vuole riposare. Quando abbiamo parlato mi ha raccontato del suo desiderio e del bisogno che ha di stare un po' con la famiglia. Noi gli abbiamo detto quel che stiamo facendo, quel che stiamo organizzando e ovviamente qual'ora avesse voluto venire sarebbe stato il benvenuto. Ma sono abbastanza certo che non riuscirà ad esserci.

 

Hai mantenuto i contatti e i rapporti con lui?

 

Non siamo in rapporti diretti, passiamo sempre attraverso il management. Sì siamo in contatto... ovviamente non ci scriviamo tutte le settimane.

 

Beh, arrivare ad un artista del suo calibro è già un successo incredibile, so cosa significa.

 

Beh sì, abbiamo raggiunto questo livello solo grazie alla realizzazione dell'evento unico ed eclatante che è stato quello dell'anno scorso, altrimenti non ce l'avremmo mai fatta..

 

 

 

rockin20161_01

 

 

 

Siete stati bravissimi perché l'idea è stata geniale. C'è un'altra band per la quale saresti disposto a realizzare qualcosa di simile come l'evento dello scorso anno? Anzi, te la ripongo così questa domanda: dimmi il tuo secondo gruppo preferito.

 

(Ride, ndr). Il mio secondo gruppo preferito sono i Led Zeppelin!

 

Ok, questo credo sia impossibile...

 

Direi si tratta di fantascienza.

 

Beh però fare una reunion con loro... potrebbe essere il terzo step del Rockin'1000! Dopo l'evento dei Foo Fighters e il concerto tutto vostro allo stadio di Cesena, cosa avete in mente? Hai già un'idea di quello che può essere il passo successivo?

 

Un'idea precisa non ce l'abbiamo, però ci piace il concetto di continuare a lavorare con musicsti locali, carichi di passione, che fino ad oggi hanno suonato solo nei garage, nei locali, nei bar e piazzarli in dei contesti che generalmente sono riservati a grandi rockstar. Cercare di abbattere il confine che separa persone sconosciute appassionate da persone che sono sempre sotto i riflettori e trattare il Rockin1000 come se fosse una grande band. Di fatto lo è. Possiamo chiamarla la più grande rock band del mondo. Ci sono miliaia di persone che suonano e fanno musica rock. Ci piace l'idea di continuare lungo questo filone e far fare a Rockin'1000 quello che generalmente fanno le band: tenere concerti, fare musica, organizzare iniziative e cercare di spostare sempre più in alto l'asticella, fare sempre cose diverse ed esclatanti. Questa è un po' la nostra vision.

 

Anche perché c'è qualcuno che magari pensava "Ah quest'anno non ce la fanno, sarà un flop!". Avete mai pensato a quell'eventualità?

 

Assolutamente sì, però non è certo quello a fermarci. Eravamo convinti che l'idea anche quest'anno fosse molto buona, dobbiamo adesso dimostrare se effettivamente l'idea è buona fino in fondo. Fino ad ora i fatti ci stanno dando ragione, però è perennemente una grande scommessa. Nessuno di noi è sicuro di quel che salterà fuori. Sarà un grande concerto o sarà un grande casino? Riusciremo a riempire lo stadio? Insomma è un po' una grande sfida, un grande gioco. Noi stiamo giocando. Credo che in futuro le cose possano anche non andare bene, ma siamo pronti. Fa parte del gioco. Le persone ci seguono anche per questo, perché stiamo rischiando e continuiamo ad osare.

 

Ci sarà qualcuno che non potrà essere presente per vari motivi. Non è il caso di prevedere un'edizione in DVD o Bluray dell'evento speciale di quest'anno ? Troppo costoso?

 

E' una delle cose a cui stiamo lavorando. Ma è una possibilità. Il concerto sarà sicuramente ripreso, però dal punto di vista della produzione di video ci sono una serie di aspetti legali ed economici complicati da tenere in considerazione. E' una cosa in itinere. Non faremo un live streaming di sicuro perché vogliamo che le persone vengano a vedere lo spettacolo dal vivo. L'anno scorso milioni di persone hanno visto il video, ma pochissimi son venuti ad assistere dal vivo. E io ti posso garantire che è uno spettacolo indimenticabile. Vogliamo trasmettere questo concetto ed è quello su cui stiamo lavorando.

 

C'è qualcuno che si è pentito per non avervi supportato l'anno scorso che poi invece ha provato a salire sul carro del vincitore?

 

Può anche darsi, ma quello che è successo l'anno scorso è stato talmente forte e intenso che non c'ho fatto caso, non ci penso o comunque non è una cosa su cui porto rancore. Me ne frega poco su chi sale o non sale sul carro dei vincitori. So che noi l'anno scorso abbiamo vinto e questo è sufficiente.

 

Ci vediamo all'evento Fabio!

 

Grazie a voi! Vi aspetto per assistere a That's Live: domenica 24 luglio all'Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena! Seguiteci su www.rockin1000.com

 

In foto: Staff Rockin1000

Fabio Zaffagnini, Claudia Spadoni, Francesco “Cisko” Ridolfi, Martina Pieri, Anita Rivaroli, Mariagrazia Canu e Marta Guidarelli. 

 




LiveReport
Mayhem - Purgatorium Europae Tour 2017 - Roma 17/10/17

Speciale
"We Are X": la storia della rock band giapponese più famosa del pianeta

LiveReport
Anathema + Alcest - Tour 2017 - Milano 16/10/17

Speciale
Trivium (Corey Beaulieu)

Speciale
Hardcore Superstar: "The Party Ain't Over 'Till We Say So"

Recensione
Robert Plant - Carry Fire